Quantcast

“Povero Piace”, la presentazione al Baciccia con Piovani foto

Presentazione al Caffè Letterario Baciccia del libro "Povero Piace" di Giacomo Spotti, il primo volume della collana di instant book ideata dalla cooperativa Codex10 che racconta gli ultimi mesi della società fino al fallimento. "Il mio sogno resta quello di sedere sulla panchina del Piace" - ha confessato Pio

Presentazione al Caffè Letterario Baciccia del libro “Povero Piace” di Giacomo Spotti, il primo volume della collana di instant book ideata dalla cooperativa Codex10. Ospite d’onore di fronte ad un pubblico numeroso di tifosi e appassionati dei colori biancorossi Giampiero Piovani, indimenticata bandiera protagonista degli anni d’oro della società guidata allora da Leonardo Garilli. “Il mio sogno resta quello di sedere sulla panchina del Piace” – ha confessato Pio da sempre legatissimo alla nostra città.

Il libro (da lunedì 23 aprile sarà in vendita nelle librerie e nelle migliori edicole di Piacenza)
Dal 19 marzo 2011, la maledetta partita di Bergamo, al 21 marzo 2012, il giorno del fallimento: un anno, o poco più, è durato il calvario che ha portato alla fine di una squadra di calcio che ha fatto sognare generazioni di piacentini e che ha vissuto momenti di gloria a cavallo tra gli anni 90 e 2000.

Dall’abbraccio del Gerva all’ultimo canto del Gallo, dal ritorno in scena di Garilli alla sentenza del tribunale: una storia tragicomica, che ha tenuto con il fiato sospeso una tifoseria intera, dal finale decisamente amaro seppure scontato. Una galleria di personaggi discutibili, grotteschi e un po’ naive, protagonisti di un’indimenticabile commedia. Una commedia all’italiana (s.r.l.).

In attesa di una soluzione che garantisca un futuro al calcio a Piacenza, un giovane cronista che ha vissuto tutto in prima linea ricostruisce l’intera vicenda, rivelandone aspetti noti e meno noti. Raccontandola in prima persona in modo puntuale, efficace ed appassionato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.