Quantcast

Rock Generation a Castello, oggi la presentazione del libro di TonyFace foto

E’ iniziato con un evento tutto nuovo il ricco programma 2012 della attivissima Pro Loco di Castel San Giovanni. E’ andata  in scena infatti ieri nella cornice del Palacastello la prima serata di Rock Generation, un appuntamento di non solo musica che scalderà il pubblico anche per questa domenica.

Più informazioni su

Castel San Giovanni, 21 aprile 2012 – E’ iniziato con un evento tutto nuovo il ricco programma 2012 della attivissima Pro Loco di Castel San Giovanni. E’ andata  in scena infatti ieri nella cornice del Palacastello la prima serata di Rock Generation, un appuntamento di non solo musica che scalderà il pubblico anche per questa domenica.
 
L’idea di Rock Generation è nata dalla proposta della Libreria Puma di Castel San Giovanni di presentare il libro di Tony “Face” Bacciocchi, “Le Storie dal rock piacentino” – meticolosa rassegna di tutte le realtà musicali del territorio dal 1960 al 2010 – per poi allargarsi ad una vera e propria kermesse, che ha avuto l’onore di ospitare alcune vecchie glorie del rock piacentino d’annata, come “La Genesi”, ricostituitasi per l’occasione.
 
Tanti le band che si sono succedute sui due palchi, con un incandescente mix musicale, dal rock energico dei veterani Misfatto, attivi da oltre vent’anni, alla psichedelia di Francesco Paladino, il blues rock dei Jc Cinel ( che apriranno il concerto di Eric Sardinas venerdì prossimo al Fillmore) l’immancabile hammond dei Grass Or Brass o la parentesi acustica di Pitacco+Caprioli. Non è mancato nemmeno il momento di ballare, con i Boppin’ shoes, che grazie al loro rock’n roll hanno stimolato un pubblico di esperti boogisti. Emozionante anche lo show di Joe Baiardi, anche pietra angolare del rock piacentino, accompagnato per l’occasione dalla formazione degli Intrance. A concludere l’evento musicale, lo spettacolo dal sapore teatrale dei Liquid Germs, travestiti da novelli membri dell’Enterprise di Star Trek ed il punk rock carico e diretto degli Sweat.
 
Ma Rock Generation non si è limitata alla sola musica live. L’immancabile inventiva della Pro Loco ha dato vita ad una mostra fotografica legata alle band coinvolte, allestita grazie al contributo di Michel Bertaccini, Tony Face Bacciocchi e gli stessi ragazzi delle band. Era presente inoltre uno stand di strumenti vintage, fiancheggiato da un banchetto di dischi in vinile e strumentazione rigorosamente “made in Italy”.
 
Non poteva mancare, infine, l’arte gastronomica della Pro Loco, sempre presente con le sue specialità tipiche, come il Panino Ignorante, o la birra artigianale, a cui si accompagnano varietà di importazione da Belgio e Germania.
Oggi, domenica 22 aprile, si conclude questa prima edizione di Rock Generation, con un programma altrettanto ricco. Dopo la presentazione del libro di Tony Face bacciocchi, prevista per le ore 16.30, si esibiranno: Blugrana, Nagual, Blood’n bone, Smash’n Grab, Deframat Band, Pedago Party, Roverheart. L’ingresso è a offerta e anche stasera ci sarà la possibilità di cenare grazie alla cucina della Pro Loco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.