Quantcast

Rock Generation, successo per la kermesse di Castello foto

Seconda giornata del Rock Generation al Palabanca di Castel San Giovanni e altro successo per la Pro Loco castellana. Un evento nuovo nei modi e nella forma quello andato in scena nel palazzetto castellano in questi due giorni.

Più informazioni su

 

Seconda giornata del Rock Generation al Palabanca di Castel San Giovanni e altro successo per la Pro Loco castellana. Un evento nuovo nei modi e nella forma quello andato in scena nel palazzetto castellano in questi due giorni.

L’idea è nata dalla presentazione del libro di Tony “Face” Bacciocchi “Le Storie dal rock piacentino” , meticolosa rassegna di tutte le realtà musicali del territorio, per poi allargarsi ad una vera e propria kermesse, che ha avuto l’onore di ospitare alcune vecchie glorie del rock piacentino d’annata, come “La Genesi”, ricostituitesi per l’occasione. In merito a questo ampliamento si è espresso il presidente Sergio Bertaccini: “Quando è stato il momento di organizzare la presentazione, insieme all’assessore Castagnetti, che ha appoggiato questo progetto, ci siamo resi conto che sarebbe stato un vero peccato farlo in un locale di ridotte dimensioni, quindi abbiamo optato per il PalaCastello.”

Proprio il libro di Bacciocchi ha dato il via alle danze, con Riccardo Grandi in veste di moderatore.
“Negli anni 60 – spiega l’autore – pensavo che la scena musicale di Piacenza fosse ad appannaggio di una decina di nomi, ma mi sbagliavo. Sebbene Piacenza venga da sempre considerata un luogo dove non succede mai niente, la lista di quasi 600 nomi contenuti all’interno del libro è la dimostrazione di quanto questa credenza sia infondata. La Valtidone ha dato un grande contributo a questa ricchezza culturale, in particolare dagli anni ’90, grazie al Festival Beat.”

Ricco il programma musicale anche della secona giornata: Blugrana, Nagual, Blood’n bone, Smash’n Grab, Deframat Band, Pedago Party, Roverheart ad alternarsi sui due palchi della rassegna. Un pubblico entusiasta ha potuto godersi la buona musica delle band piacentine, oltre a gustare le birre e i piatti preparati dalle sapienti mani dei volontati della Pro Loco.
“E’ stata una due giorni entusiasmante – ha sottolineato il Presidente della Pro Loco Sergio Bertaccini – con tanta gente che ha potuto ripercorrere la storia della musica rock nella nostra provincia, godendo non solo della buona musica, ma anche dei vinili e degli strumenti musicali originali. Siamo molto contenti del successo dell’iniziativa che speriamo possa diventare un appuntamento fisso nel nostro calendario di iniziative”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.