Quantcast

Sveglia: “Bello il centro pieno di gente. Peccato per i 10 anni precedenti”

Il centro pieno di gente gli stand disseminati per le vie, le bellezze storico-architettoniche della città illuminate in maniera suggestiva: per una sera Piacenza ha dimostrato di poter tener testa alle numerose città che hanno giornate di 24 ore e non di 19 e mezza. Era proprio necessario aspettare dieci anni? A chiederselo è la lista civica Sveglia.

Più informazioni su

Comunicato stampa della lista Sveglia

Il centro pieno di gente, e in particolare di giovani, gli stand disseminati per le vie, le bellezze storico-architettoniche della città illuminate in maniera suggestiva, la musica: per una sera Piacenza ha dimostrato di poter tener testa alle numerose città che, almeno nel fine settimana, hanno giornate di 24 ore e non di 19 e mezza. Era proprio necessario aspettare dieci anni? A chiederselo è la lista civica Sveglia, che, pur apprezzando lo sforzo fatto dall’Amministrazione per animare il week-end, teme si tratti del solito «miracolo pre-elettorale».

Due mandati, infatti, sono stati appena sufficienti, come dimostra la serie di eventi messi in rete solo a due settimane dal voto, per regalare alla città una serata capace di non far rimpiangere città come Milano o Bologna, meta di molti piacentini che nel fine settimana cercano proposte, mostre ed eventi per un po’ di svago e meritato riposo. «Dopo dieci anni di grigiore, intervallati da qualche venerdì estivo, l’Amministrazione ha scoperto il piacere di vedere un centro animato dalle tante persone che non si sono fatte sfuggire l’opportunità di vedere una città viva, forse nel timore che, a seconda di come andranno le votazioni, possano volerci altri dieci anni per rivedere una situazione del genere». «Un timore infondato – evidenziano i 32 candidati alla prima esperienza politica – perché pensiamo che Piacenza sia pronta per un rinnovamento capace di mettere al centro idee forti, concrete e realizzabili, come quelle di Andrea Paparo».
A suscitare la curiosità della lista civica Sveglia, inoltre, è la grande festa “popolare” organizzata da Paolo Dosi: «Capiamo – osserva la lista – che per qualcuno i migliori anni siano davanti a noi, ma non possiamo fare a meno di osservare che, a nostro modesto parere, la situazione attuale non è delle migliori e, per questo, non possiamo non domandarci dove il candidato trovi tutti i fondi necessari a sostenere una campagna così onerosa».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.