Quantcast

A A A volontari cercansi per ospedale di Bobbio, al via corso con Svep e Asl

Il comitato consultivo misto degli utenti del distretto di Ponente promuove, in collaborazione con il centro di servizio per il volontariato Svep, la realizzazione di un corso per volontari a Bobbio. 

Più informazioni su

Bobbio, si cercano volontari per ospedale e territorio. Iniziativa lanciata dal comitato utenti. Una sfida e un modello innovativo
 
Il comitato consultivo misto degli utenti del distretto di Ponente promuove, in collaborazione con il centro di servizio per il volontariato Svep, la realizzazione di un corso per volontari a Bobbio. 
 
Il progetto si pone nella logica di sensibilizzare la partecipazione dei cittadini al volontariato ospedaliero e alla rete solidale nei servizi socio sanitari del territorio. “Abbiamo pensato – spiega Laura Groppi, presidente del comitato utenti – di avviare un unico corso di formazione e poi valutare insieme ai singoli in quale ambito inserire il contributo dei partecipanti”.
 
 
IN OSPEDALE, SUL MODELLO GIÁ CONSOLIDATO DI AVO
Da un lato, infatti, si spera di riuscire ad attivare nell’ospedale di Bobbio un servizio Avo, come quello già presente a Piacenza, Fiorenzuola e, da un anno, a Castelsangiovanni. 
“In questo senso c’è la volontà di assicurare – aggiunge Groppi – una presenza amichevole per il degente, aiutandolo nelle piccole necessità e incombenze, pratiche di natura non infermieristica e assistenziale, piccole commissioni, aiuto durante i pasti o nella compilazione dei questionari di gradimento”. 
“Noi – sottolinea Franco Zanetti, presidente dell’Avo – dobbiamo sempre essere capaci di entrare in punta di piedi, di essere una presenza vicina, con delicatezza, alle persone. Ma senza mai intralciare il lavoro del personale sanitario; anzi, medici e infermieri sono il nostro punto di riferimento per essere realmente d’aiuto”. 
“Guardiamo con interesse genuino a questa iniziativa”, commenta Carlo Cagnoni, direttore dell’unità operativa Medicina e primo soccorso di Bobbio. “Il nostro presidio è un punto di riferimento per i bisogni di salute e sanità del territorio e siamo molto sensibili al tema dell’integrazione. L’iniziativa è coerente a questo disegno e allo sforzo di creare un continuum tra ospedale e territorio. C’è quindi la nostra più totale disponibilità ad accompagnare i volontari e a valorizzare il più possibile questo bagaglio di energia positiva e preziosa che viene dalla cittadinanza”. 
 
INNOVAZIONE E SFIDA: IL VOLONTARIO DI COMUNITÁ
“Oltre al volontario in ospedale, vogliamo tentare di formare – aggiunge Piera Reboli, direttore del distretto di Ponente dell’Ausl di Piacenza – una nuova figura di “volontario di comunità” per implementare la rete solidale e rispondere ai bisogni emergenti del territorio prestando particolare attenzione agli anziani e disabili e alle varie necessità della Comunità montana dell’Alta Valtrebbia”. Gli ambiti di declinazione potrebbero essere tanti, in un territorio con una popolazione abbastanza contenuta e molto dispersa. 
“Da parte del comitato – promette Luigi Tirotta, vice presidente a Ponente – ci sarà il massimo impegno per divulgare l’iniziativa e farla conoscere a Bobbio e nelle zone limitrofe”. 
 
UN’ADEGUATA FORMAZIONE
I cittadini sensibili a queste tematiche possono iscriversi al corso di formazione per la realizzazione del progetto. Il reclutamento è rivolto ai cittadini maggiorenni residenti nei comuni del distretto o limitrofi. Il corso formativo si articolerà in due fasi: formazione e tirocinio. 
“Il corso – sottolinea il dottor Cagnoni – è una garanzia per chi diventerà volontario e anche un segno di riconoscibilità”. 
“Ci sembra molto importante – ha concluso Raffaella Fontanesi, direttore di Svep – creare occasioni, soprattutto sul territorio. Offriamo quindi il massimo sostegno al progetto e ringraziamo il distretto per la proposta. I docenti sono molto ben preparati e riusciranno a valorizzare le aspirazioni dei partecipanti”. 
Il bando scade il 13 giugno. 
Coloro che sono interessati possono compilare l’apposito modulo e consegnarlo a:
Svep (Centro servizi per il volontariato) 
via Capra 14c a Piacenza
info@svep.piacenza.it fax 0523.336525
Comune di Bobbio tel.0523.962812
Comunità Montana Alta Valtrebbia tel.0523.932241
Ospedale di Bobbio tel.0523.962234 (segreteria)
La modulistica è scaricabile sui siti www.svep.piacenza.it e www.avopiacenza.it o reperibile agli sportelli Urp dell’Ausl di Bobbio e del Comune di Bobbio. 
 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.