Quantcast

Acqua sempre più cara a Piacenza: +36,4% negli ultimi 5 anni

Piacenza si piazza al secondo posto in Regione (la media è del 30%), seconda solo a Parma che nell'ultimo quinquennio ha aumentato il costo dell'acqua del 52,5%. I dati sono stati resi noti questa mattina nell'annuale indagine realizzata dall'Osservatorio Prezzi & Tariffe di Cittadinanzattiva.

Più informazioni su

Acqua sempre più a Piacenza: negli ultimi 5 anni il costo del servizio idrico nella nostra città è infatti aumentato del 36,4%. Piacenza si piazza al secondo posto in Regione (la media è del 30%), seconda solo a Parma che nell’ultimo quinquennio ha aumentato il costo dell’acqua del 52,5%. I dati sono stati resi noti questa mattina nell’annuale indagine realizzata dall’Osservatorio Prezzi & Tariffe di Cittadinanzattiva (il dossier è disponibile online su www.cittadinanzattiva.it).

“E’ una crescita silenziosa – si legge su Il Sole 24 Ore di questa mattina – perchè la bolletta dell’acqua pesa meno di altre voci e continua ad assestarsi su livelli inferiori rispetto ad altri Paesi europei, ma come mostra la dinamica degli ultimi anni le bollette hanno incrementato il ritmo e doppiano abbondantemente i tassi d’inflazione”. Tariffe in aumento anche nell’ultimo anno: rispetto all’anno precedente, nel 2011 in Emilia Romagna le tariffe sono cresciute del 6%, rispetto alla media nazionale del 5,8%.

In Italia le tariffe più alte risultano quelle delle città toscane, mentre l’incremento maggiore nell’ultimo anno è stato quello di Lecco (+80,5% dal 2010 al 2011). Tra le regioni meno care ci sono il Molise, Basilicata, Calabria, Abruzzo e Sardegna, che però devono fare i conti con l’alto tasso di dispersione della rete idrica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.