Quantcast

Addio a Sandro Pasquali, giornalista piacentino. Domani i funerali

E’ morto mercoledì 2 maggio, alle due del mattino il giornalista piacentino Sandro Pasquali. Malato da tempo di fibrosi idiopatica polmonare, le sue condizioni erano peggiorate drasticamente negli ultimi giorni

Più informazioni su

E’ morto mercoledì 2 maggio, alle due del mattino il giornalista piacentino Sandro Pasquali. Malato da tempo di fibrosi idiopatica polmonare, le sue condizioni erano peggiorate drasticamente negli ultimi giorni e da martedì era ricoverato nel reparto di Pneumologia diretto dal dottor Pietro Bottrighi. Aveva 75 anni, lascia la moglie Minni, i figli Andrea e Susanna e quattro nipotini.

Sandro Pasquali, laurea in Economia e commercio e master in Giornalismo alla Cattolica, già capo ufficio stampa del Comune di Piacenza, è stato per anni corrispondente del Giorno di Milano e ha collaborato con quotidiani e periodici nazionali come la Domenica del Corriere, Famiglia Cristiana e altri. A Piacenza ha lavorato per Libertà e Telelibertá e dal 2003 era una firma del quotidiano La Cronaca. Pasquali ha scritto anche diversi libri tra i quali “Il sogno Piacenza continua..” sull’epopea del Piacenza Calcio per la prima volta in serie A, “Pedro” sul missionario in Brasile don Pietro Callegari, “Reportage dalla Terra dell’uomo”, “I santi camminano tra la gente” su padre Antonino Magnani, “Don Vittorione, il buldozzer degli ultimi” sul fondatore di Africa Mission, ed “Ersilio Tonini, un piccolo grande comunicatore”, una biografia del noto cardinale piacentino.

I funerali si terranno domani mattina alle 11 alla chiesa di S. Francesco.

Ai colleghi Andrea e Susanna e ai familiari le condoglianze di tutta la redazione di PiacenzaSera.it


Il ricordo di Massimo Polledri

“Quando Sandro Pasquali presentò il libro “Pedro” avevo 16 anni e lo ascoltavo all’oratorio di Nostra Signora di Lourdes. Fu un incontro illuminante, che mi ha segnato e che ha dato forza alla mia esperienza di cristiano”. Pedro era il missionario piacentino don Pietro Callegari, che operava in Brasile. Il candidato sindaco Massimo Polledri ricorda così il decano dei giornalisti piacentini, Sandro Pasquali, scomparso la scorsa notte. “E’ sempre stato un combattente – afferma Polledri – in difesa della cristianità e dei suoi valori più genuini. Giornalista spesso scomodo, non ha mai avuto timori nello scontrarsi con le autorità, le istituzioni e i cosiddetti “maestri” del pensiero presenti nella nostra città”.

 

Trespidi: “Uomo di idee chiare e di fede convinta”

“La scomparsa di Sandro Pasquali mi addolora profondamente. Lo ricordo come un uomo dalle idee chiare, di fede convinta, un giornalista che non faceva sconti a nessuno. A nome dell’intera giunta porgo le più sentite condoglianze ai familiari”. Il presidente della Provincia Massimo Trespidi, esprime, a nome dell’amministrazione provinciale, il cordoglio per la scomparsa del noto giornalista piacentino. Nel pomeriggio Trespidi ha inoltrato un telegramma di condoglianze ai familiari. “Sandro – spiega Trespidi – era un grande amico. In questo triste momento mi stringo al dolore e rivolgo un particolare pensiero alla moglie Minni e ai figli Susanna e Andrea”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.