Aggiungi un pasto a tavola, sabato la raccolta per i bisognosi

Obiettivo 10 tonnellate per la seconda edizione di "Aggiungi un pasto a tavola", l'iniziativa promossa dalla Caritas Diocesiana Piacenza-Bobbio, l'associazione La Ricerca e Piacenza Solidale, per la raccolta di generi alimentari a lunga scadenza da destinare alle mense solidali della nostra città.

Obiettivo 10 tonnellate per la seconda edizione di “Aggiungi un pasto a tavola”, l’iniziativa promossa dalla Caritas Diocesiana Piacenza-Bobbio, l’associazione La Ricerca e Piacenza Solidale, per la raccolta di generi alimentari a lunga scadenza da destinare alle mense solidali della nostra città. Saranno infatti un centinaio i volontari che durante tutta la giornata di sabato 19 maggio saranno fuori da 6 punti vendita piacentini per raccogliere i prodotti alimentari che i clienti del supermercato vorranno donare per l’iniziativa.

I punti vendita che aderiranno all’iniziativa saranno: i Conad di via Appiani, via Cella e della strada Agazzzana, l’Ipercoop del centro commerciale Gotico, il Galassia e il Sigma del centro commerciale Farnesiana. Le derrate alimentare richieste sono quelle secche a lunga scadenza come pasta, riso, scatolame, latte Uht, olio, caffè, zucchero, biscotti, pannolini, omogenizzati, detersivo per lavatrice. I prodotti raccolti verranno portati al centro “Il Samaritano” della Caritas per poi essere smistati ai servizi dell’associazione La Ricerca, dei Frati Cappuccini di Santa Rita, dei Frati minori di Santa Maria di Campagna, dei Gruppi di Volontariato Vincenziano e del Centro Caritas “La Giara”.

“L’iniziativa si dilata rispetto allo scorso anno e affianca il lavoro di raccolta dei prodotti freschi che settimanalmente Piacenza Solidale svolge – spiega il direttore della Caritas Diocesiana Giuseppe Chiodaroli durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa- Dal nostro osservatorio non vediamo segnali di usciti dalla crisi e alcuni numeri lo confermano: dal 2009 al 2011 il numero di pasti nella nostra mensa è infatti passato da 22mila a 28mila e le borse viveri erogate sono passate da 2743 a 2950”.

Lo scorso anno con l’iniziativa “Aggiungi un pasto a tavola” erano state raccolte 4 tonnellate di prodotti, ma ad essere coinvolti era stati solo i supermercati Conad. “Partecipiamo già a Piacenza Solidale e abbiamo attivi già due percorsi di aiuto con La Ricerca e l’Auser – sottolinea Anna Barbieri, presidente del distretto soci Piacenza di Coop nordest, uno dei nuovi supermercati coinvolti nell’iniziativa – Ogni anno infatti raccogliamo prodotti per un valore totale di 56 mila euro”. Soddisfatti anche Antonio Barbone di Sigma che si è detto “orgoglioso di poter fare parte di questo gruppo”, e Max Amato di Conad che propone di “organizzare la raccolta più volte all’anno”. I supermercati oltre a fornire lo spazio per la raccolta, applicherà sconti su alcuni prodotti da donare per l’iniziativa.

Presenti alla conferenza stampa anche Francesco Arginò, responsabile area promozione umana della Caritas Diocesiana, e Benito Castellani dell’associazione La Ricerca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.