Quantcast

Ausl, domani tre appuntamenti dedicati alla prevenzione

Giornata ricca di appuntamenti legati alla salute, domani a Piacenza. Si comincia in mattinata, in piazza Cavalli, dove sono in calendario due importanti iniziative legate alla prevenzione.

Più informazioni su

Giornata ricca di appuntamenti legati alla salute, domani a Piacenza. Si comincia in mattinata, in piazza Cavalli, dove sono in calendario due importanti iniziative legate alla prevenzione. In particolare, il personale del reparto di Neurologia dell’ospedale Guglielmo da Saliceto sarà presente, sotto i portici di palazzo Gotico, per una mattinata di screening. L’obiettivo è prevenire l’ictus cerebrale. Sempre in piazza si potrà partecipare anche alla Giornata del respiro. Nel pomeriggio focus sul sollievo e concerto al Nicolini.

Ictus, la prevenzione scende in piazza

L’iniziativa si svolge in collaborazione con l’associazione che in Italia si occupa della lotta contro l’ictus (Alice). “Vogliamo sensibilizzare la cittadinanza – sottolinea il primario Donata Guidetti – sui fattori di rischio legati alle patologie vascolari di tipo neurologico”. Dalle ore 8.30 alle 12.30, in piazza Cavalli, i cittadini potranno sottoporsi a una prova gratuita del rischio cerebrovascolare e al controllo della pressione arteriosa, del colesterolo e della glicemia. Quest’ultimo parametro sarà rilevato dagli operatori della Diabetologia, che partecipata alla giornata di screening insieme ai colleghi della Neurologia. Solo in casi selezionati, ove lo ritengano opportuno, i medici potranno utilizzare anche il doppler per un esame dei tronchi sovra-aortici.
L’iniziativa si svolge in collaborazione con Svep, Croce Rossa, Mietitrebbia, Unione agricoltori e con il patrocinio del Comune di Piacenza. La necessità di accedere i riflettori sull’ictus è dettata dalle cifre che caratterizzano la patologia: a Piacenza si registrano circa 500 casi di ictus all’anno. “L’ictus cerebrale è la prima causa di disabilità nell’adulto, la seconda di mortalità e di demenza dopo l’Alzheimer. Si tratta inoltre di un problema in aumento, che cresce in funzione dell’invecchiamento della popolazione”.

Giornata del sollievo

L’Azienda Usl aderisce anche quest’anno alla giornata nazionale del sollievo, per diffondere fra l’opinione pubblica e gli operatori sanitari la cultura del sollievo dalla sofferenza e dal dolore, in particolare per gli ammalati che si avvicinano al termine della vita, anche  per coloro che soffrono di dolore cronico derivante da patologie severe.
Dal 2010 è obbligatoria la misurazione del dolore e la sua registrazione nella cartella clinica del paziente. Al fine di rafforzare l’applicazione della legge, l’Assessorato regionale politiche per la salute ha organizzato una campagna di comunicazione in cui è prevista, fra l’altro, la distribuzione al personale sanitario di uno strumento di misurazione del dolore, contenente, da un lato la scala numerica  e dall’altro la scala delle faccine per l’età pediatrica, insieme a un depliant informativo. La scala, prodotta su cartoncino rigido, sarà distribuita ai pazienti a cura del personale sanitario e poi, una volta compilata, sarà inserita nella cartella clinica.
L’attenzione alla dimensione della sofferenza del malato è da anni una costante dell’Azienda Usl di Piacenza, in particolare per quando riguarda la rilevazione della sofferenza del malato, obbligatoria in base a quanto previsto dalla legge 38 del 2010.
Nei nostri ospedali l’esito di tale rilevazione, così come le terapie effettuate per ridurre il dolore, sono parte integrante della cartella clinica del paziente. Anche nei reparti chirurgici si effettua una misurazione sistematica del dolore: è fondamentale, infatti, trattare tempestivamente il dolore acuto post-operatorio, che rischia altrimenti di cronicizzarsi.
L’approccio al dolore nell’Azienda Usl è multiprofessionale, in quanto, una corretta rilevazione da parte dell’infermiere è essenziale nella gestione complessiva del malato.
Sono previste a Piacenza e in provincia alcune iniziative di sensibilizzazione.
La prima è domani, sabato, alle ore 16.30 all’auditorium del conservatorio di musica Nicolini in via Santa Franca 35. L’evento s’intitola Se l’arte è sollievo: il potere della musica. Le pianiste Chiara Volpes e Francesca Guatteri, allieve del maestro Guido Scano, eseguono brani di Johannes Brahms e Franz Schubert. Nell’intervallo, il racconto delle esperienze e degli strumenti del sollievo, a cura della Terapia del dolore dell’Azienda Usl di Piacenza, con la partecipazione di operatori e responsabili della rete delle Cure palliative e degli Hospice di Borgonovo e Piacenza.
Intervengono:
– Fabrizio Micheli e Roberta Venturi sul tema Terapia del dolore a Piacenza: ieri, oggi e domani
– l’oncologa Raffaella Bertè e il coordinatore infermieristico Davide Cassinelli sulla rete di cure palliative a Piacenza
– Itala Orlando, responsabile progetto Hospice di Borgonovo, sulla cultura dell’hospice
– Giovanna Albini, direttore sanitario dell’hospice di Piacenza, per tracciare un bilancio di un anno di lavoro della struttura
– Gianni Miglioli, presidente degli Amici dell’Hospice, sul tema del sostegno dei volontari nelle cure palliative.

Giornata del respiro

Il personale della Pneumologia sarà in piazza insieme ai volontari dell’Associazione piacentina per l’assistenza respiratoria (Apar, aderente a Federasma) dalle ore 9 alle 12.30. I cittadini potranno eseguire gratuitamente spirometrie e saturimetrie. Il personale sanitario sarà inoltre a disposizione per colloqui, delucidazioni e consigli sulle principali malattie respiratorie (asma bronchiale, bronchite cronica, enfisema polmonare).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.