Quantcast

Bersani al voto: “C’è disagio e rabbia, ma anche una voglia positiva di cambiare”

Bersani che è arrivato al seggio a piedi, affettuosamento abbracciato alla figlia minore, Margherita, precedendo la moglie Daniela ha votato per il rinnovo del consiglio comunale di Piacenza, la sua città

Più informazioni su

“C’è rabbia in giro, la si può capire, c’è disagio. E questo certamente lascerà un segno in questo appuntamento elettorale, però non c’è solo quello, ho registrato durante la campagna elettorale anche una volontà positiva, c’è voglia di tornare ai “fondamentali”: il lavoro, l’onestà la correttezza e una politica buona”. Così – davanti al seggio della Scuola Pezzani di Piacenza, a 300 metri da casa sua – Pierluigi Bersani, segretario nazionale del Pd ha risposto a una domanda su quanto possano pesare su queste elezioni amministrative il vento dell’antipolitica e la logica del “tanto sono tutti uguali”.

Bersani che è arrivato al seggio a piedi, affettuosamento abbracciato alla figlia minore, Margherita, precedendo la moglie Daniela ha votato per il rinnovo del consiglio comunale di Piacenza, la sua città. “I livelli territoriali – ha aggiunto – sono sempre qelli che possono dare acqua fresca e pulita alla politica, quindi io mi aspetto che ci sia sì un segno di disagio, ma insieme anche un segno molto forte di cambiamento e di fiducia”. Sui segnali che arrivano dalla Francia e da altri Paesi europei Bersani ha poi detto: “Abbiamo avuto le amministrative in Gran Bretagna, abbiamo le presidenziali in Francia, le amministrative in Italia, le elezioni in Serbia, in Grecia e in un paio di lander tedeschi; tutti si aspettano di vedere se c’è una novità e la novità può significare solamente cambiare politica, cambiare registro e mettere un po’ di investimenti, un po’ di lavoro, un po’ di crescita, far pagare un po’ la finanza, cioè cercare di cambiare linea perchè questa linea delle destre europee ci ha portato veramente nei guai”. (Ansa)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.