Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Cattolica, studenti di agraria secondi all’EcoTrophelia del Cibus

Si è svolta a Cibus 2012, la 4° edizione di EcoTrophelia italia (www.ecotrophelia.eu), il concorso che premia la ricerca eco-innovativa applicata ai prodotti alimentari.

Più informazioni su

Si è svolta a Cibus 2012, la 4° edizione di EcoTrophelia italia (www.ecotrophelia.eu), il concorso che premia la ricerca eco-innovativa applicata ai prodotti alimentari. La manifestazione, promossa in Italia da Federalimentare, è rivolta a squadre di giovani studenti universitari che operano nel campo della ricerca alimentare. Oggetto della gara è l’ideazione e la realizzazione di un prodotto alimentare eco-innovativo con un potenziale commerciale misurabile e significativo.     

A sfidarsi quest’anno 8 squadre provenienti da alcune delle più prestigiose facoltà di Agraria italiane. La squadra  della Cattolica, composta da una rappresentanza di 10 studenti del corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari e dell’Alta Scuola in Economia agro-alimentare SMEA, capitanata dal prof. Sebastiano Porretta, ha partecipato presentando “LA SALSA ECO” ottenuta integralmente dal pomodoro e dai suoi sottoprodotti di lavorazione.
L’ottimo lavoro svolto dai ragazzi sia in fase di realizzazione che di presentazione alla giuria del prodotto ha permesso alla squadra di conseguire il 2° posto nella classifica finale e di vincere i 3.000 euro messi in palio per il secondo classificato. Sicuramente una bellissima esperienza per tutti i ragazzi partecipanti che, confrontandosi con altre realtà universitarie, hanno potuto sperimentare sul campo le conoscenze acquisite durante il percorso di studio e mettere in gioco le loro doti di ricercatori e di comunicatori di fronte ad una giuria composta da esperti del settore e giornalisti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.