Quantcast

Chef stellati a Castello, Chiappini Dattilo incoronato Re insieme a Spigaroli

Stelle d’Arte: successo al Castello di San Pietro in Cerro (PC) per l’evento legato alle Ricordanze di Sapori 2012 a cura di Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza in collaborazione con Associazione “CHEF to CHEF emiliaromagnacuochi”.

Più informazioni su

Chef Stellati a Castello: ieri sera debutto in gran stile. Poker di cuochi con il piacentino Filippo Chiappini Dattilo incoronato Re insieme a Massimo Spigaroli
 
Stelle d’Arte: successo al Castello di San Pietro in Cerro (PC) per l’evento legato alle Ricordanze di Sapori 2012 a cura di Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza in collaborazione con Associazione “CHEF to CHEF emiliaromagnacuochi”. Il mecenate piacentino Franco Spaggiari: “Per la prima volta allestimento nel salone d’onore con sculture preziose come centrotavola provenienti dalla collezione del MiM – Museum in Motion, proprio per omaggiare le Stelle dell’Enogastronomia e dell’Arte”
 
Esclusiva, elegante, raffinata, unica perché firmata dalle 8 incredibili mani di 4 prestigiosi chef stellati e dal loro eccezionale staff impeccabile: al Castello di San Pietro in Cerro, a circa venti chilometri da Piacenza, quattro tra i migliori maestri della cucina dell’Emilia Romagna, con il grande cuoco piacentino Filippo Chiappini Dattilo, si sono dati appuntamento a “Stelle d’Arte – Chef Stellati in Castello”, il primo degli eventi tematici proposti quest’anno da Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza in collaborazione con Chef to Chef Emiliaromagnacuochi.
Menù d’autore, dunque, per il piacentino Chiappini Dattilo che ha proposto una perfetta terrina di fegato grasso e petto d’anatra al fumo di faggio con chutney speziata di bavaroni e zucca bertina. Sapori equilibratissimi nei colorati ravioli di prete con tosone, erbe d’orto e asparagi del parmigiano Massimo Spigaroli; cromie e gusto nella guancetta al latte ciliege e spezie dal reggiano Gianni d’Amato e gran finale con il prelibato cremoso al lampone, frutti rossi, petali di rosa candita e aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia proposto dalla bolognese Aurora Mazzucchelli.
 
I commensali – tra cui il mecenate Franco Spaggiari, proprietario del maniero ed alcuni celebri chef olandesi – hanno cenato all’interno del Castello: molto apprezzato l’allestimento nel salone d’onore con sculture preziose come centrotavola provenienti dalla collezione del prestigioso MiM – Museum in Motion ospitato a San Pietro in Cerro che racchiude 130 opere esposte a rotazione firmate da straordinari maestri che documentano il panorama artistico dal dopoguerra ad oggi. Molto gradita dai partecipanti all’evento è stata visita guidata al MiM con opere di Enrico Baj, Osvaldo Bot, Bruno Cassinari, Marco Lodola, Gustavo Foppiani, Cinello Losi e artisti emergenti. Sorprendente la performance interattiva con il pubblico dell’artista parmigiana Marilena Sassi, che per l’occasione ricostruito, con elementi reali, una nature morte pittorica, coinvolgendo gli invitati, immortalati in uno scatto fotografico che verrà spedito alle persone autografato dall’artista. Applausi infine per una quarantina di studenti dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore Agraria e Alberghiera G. Raineri- G. Marcora di Piacenza che, guidati dai loro docenti e sotto l’occhio attento degli chef stellati, hanno curato la serata alla perfezione. “Sono lieto ed onorato di aver proposto un connubio non scontato tra arte ed enogastronomia all’interno del Castello di San Pietro in Cerro – ha sottolineato il proprietario Franco Spaggiari – in una alternanza di momenti culturali ben calibrati con l’arrivo dei piatti firmati da celebri chef, così da poter dare la giusta attenzione a tutto, al cibo per lo spirito ed il sogno e al nutrimento per il corpo, guidato da occhi, gusto, olfatto”.
 
Dopo l’evento al Castello di San Pietro in Cerro, nel piacentino la rassegna “Chef Stellati a Castello” prosegue lunedì 2 luglio al Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino situato sulle colline del Borgo Medievale di Scipione Castello nel Comune di Salsomaggiore Il viaggio nel gusto fa tappa nel Castello di Rivalta sul tranquillo fiume Trebbia lunedì 17 settembre. Gran finale alla Rocca Sanvitale di Fontanellato ancora circondata dall’acqua del fossato. Sono già aperte le prenotazioni (obbligatorie) per partecipare alle altre serate firmate da nuovi chef di fama.
La rassegna è in collaborazione con Regione Emilia Romagna Unione Appennino e Verde, Provincia di Parma, Provincia di Piacenza, Camera di Commercio di Parma e di Piacenza, Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione Magnaghi di Salsomaggiore Terme, Istituto Statale di Istruzione Superiore Agraria e Alberghiera G. Raineri- G. Marcora di Piacenza, Birrificio Agricolo Duchessa – Az. Agr. Duchessa, Az. Vitivinicola Lusenti s.s. Az. Agricola, Cardinali Azienda Agricola, Az. Marengoni Silvio Lino e Flavio s.s., Fratelli Piacentini Di Piacentini Valentino & C.Snc, Azienda Agricola Ganaghello di Losi, Azienda Vitivinicola La Stoppa, Tenuta Pernice Società Agricola, Salumificio La Rocca.
Tel. Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza – Club di Prodotto 0521.823221/823220
www.castellidelducato.it – info@castellidelducato.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.