Quantcast

Cremona gioisce: Grazie Piacenza! Col Prato precedenti ok: 7-3 

Il pareggio acciuffato in extremis dal Piacenza grazie alla formidabile punizione di Giovio non cambia nulla ai fini della classifica per i biancorossi, che rimangono al penultimo posto

Più informazioni su

Il pareggio acciuffato in extremis dal Piacenza grazie alla formidabile punizione di Giovio non cambia nulla ai fini della classifica per i biancorossi, che rimangono al penultimo posto. Certo una sconfitta con il Barletta, oltre ad avere possibili ripercussioni sul piano morale, avrebbe fatto vivere ai tifosi biancorossi autentici attimi di terrore, dal momento che il Bassano – avversaria del Piace nella lotta per evitare la retrocessione diretta in Seconda Divisione – si è portato nel finale dall’1-3 al 3-3 a Trapani, sfiorando l'”impresa” in una partita giocata in differita di 15 minuti rispetto alle altre. Circostanza che ha fatto giustamente trasalire capitan Marchi e la società, figlia evidentemente di una modifica dell’ultima ora al regolamento (insieme a quella del passaggio indietro al portiere, su cui l’estremo difensore evidentemente può da oggi intervenire con le mani).

D’altra parte una vittoria non avrebbe cambiato le sorti del Piace: la rete del vantaggio del Feralpi Salò a Lanciano, in una partita iniziata anch’essa in ritardo, aveva reso nel frattempo vana ogni speranza di salvezza diretta. “Mi sorprende un solo risultato, quello del Feralpi” ha commentato sarcastico mister Monaco in sala stampa. Alla luce del colpaccio dei bresciani in casa della quarta in classifica, anche vincendo il Piacenza si sarebbe dovuto accontentare dai playout, a cui sarebbe arrivato da quintultimo: l’avversario sarebbe stato il Latina, squadra ostica, ma i biancorossi avrebbero avuto se non altro il vantaggio della seconda in casa (e della salvezza con un doppio pareggio).

La prodezza del centravanti piacentino allo scadere priva il Barletta, che piange sui suoi errori, dei playoff, favorendo, beffa atroce per i tifosi biancorossi, gli odiati cugini della Cremonese, fermati sul pari allo Zini dell’Altoadige di Giovanni Stroppa. Scrive la Provincia di Cremona: “Grazie Piacenza. La Cremonese non batte il Sud Tirol, ma si qualifica ugualmente ai playoff grazie al pareggio agguantato dai piacentini con il Barletta. Allo Zini finisce 1-1 (gol di Fietta). La sfidante ai playoff è il Trapani”. L’altro match dei playoff è Siracusa-Virtus Lanciano, mentre in serie B sale lo Spezia di Simone Guerra (e di Iunco, Vannucchi, Evacuo, Bianco e Madonna: uno squadrone).

Invece al Piace, che chiude penultimo (ma senza la penalizzazione la classifica direbbe 42 punti, e undicesimo posto con il Portogruaro), toccherà il Prato vittorioso nettamente nello spareggio contro la Triestina, 5-0 e alabardati ridotti in 8 uomini. La classifica avulsa esprime infatti questo verdetto: Piacenza-Prato e Triestina-Latina, con le due squadre meglio classificate che avranno la possibilità di salvarsi anche con due pareggi, o con una vittoria e una sconfitta con uguale scarto. I biancorossi dovranno pertanto vincere almeno una partita per evitare la Seconda Divisione: il 20 maggio (ore 16) al Garilli, dove i 3 punti mancano da dicembre (un intero girone di ritorno senza vittorie casalinghe), oppure il 27 maggio (ore 16) in terra toscana, dove già il Piace è stato corsaro pochi mesi fa. E proprio le due vittorie negli scontri diretti (4-3 e 3-0, somma 7-3) fanno coraggio ai biancorossi in vista dello spareggio. Allora crediamoci.

Risultati: Lanciano-Feralpi 1-2, Spezia-Latina 3-0, Trapani-Bassano 3-3, Prato-Triestina 5-0, Andria-Portogruaro 5-0

Classifica: Andria 39, Feralpi 38, Prato 35, Triestina 35, Latina 35, Piacenza 34, Bassano 32

Promosso in serie B: SPEZIA

Playoff: CREMONESE-TRAPANI; LANCIANO-SIRACUSA

Retrocesso in Seconda Divisione: BASSANO

Playout: PIACENZA-PRATO; TRIESTINA-LATINA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.