Quantcast

Dall’Acuto a PcSera: La Terra non è una risorsa infinita

Prosegue con questo articolo la collaborazione tra L’Acuto online (http://acuto.wordpress.com) e PiacenzaSera.it. L’Acuto è il giornale del liceo Gioia di Piacenza che da qualche tempo ha un’appendice telematica, un po’ blog e un po’ giornale. Noi abbiamo deciso di aprirgli uno spazio... leggere per credere l’articolo qui sotto.  

Più informazioni su

Prosegue con questo articolo la collaborazione tra L’Acuto online (http://acuto.wordpress.com) e PiacenzaSera.it. L’Acuto è il giornale del liceo Gioia di Piacenza che da qualche tempo ha un’appendice telematica, un po’ blog e un po’ giornale. Noi abbiamo deciso di aprirgli uno spazio… leggere per credere l’articolo qui sotto.  

Vivere consapevoli una risorsa che non è infinita: la Terra

Il mondo è cambiato, ma pochi se ne accorgono. Non perché sia poco evidente, ma perché molti non vogliono rendersene conto. Rispetto agli anni passati infatti, il clima è cambiato visibilmente. Il riscaldamento globale è un problema attuale che dovrebbe interessare a tutti perché ci coinvolge direttamente. Se la Terra sta male, soffriamo anche noi.

Io per prima esito a leggere su internet le notizie riguardanti l’ambiente perché mi intimoriscono e alcuni effetti dei cambiamenti climatici sono devastanti.
Eppure è necessario farlo e ne sono consapevole; lo faccio, mi informo, e consiglio a tutti di non chiudere gli occhi e fare finta che vada tutto bene, ma agire.
Siamo più di 6 miliardi di persone, se ognuno nel proprio piccolo si impegnasse per proteggere l’ambiente, la vita sarebbe migliore. Ho cercato di far capire a certe persone l’importanza di piccoli gesti, come la raccolta differenziata, ma è stato inutile. La risposta che ho ottenuto è stata semplicemente “il comune non ci obbliga a farla, quando sarà obbligatoria la faremo”. Eppure è una cosa semplicissima e allo stesso tempo utilissima. Questo è l’errore più grande: sentire di dover proteggere l’ambiente non perché sappiamo che è giusto e necessario, ma perché siamo obbligati a farlo da qualcuno.

La raccolta differenziata è una pratica tanto semplice da risultare quasi banale, ma non lo è, è fondamentale perché ci permettere di preservare e mantenere le risorse del pianeta. I rifiuti vengono valorizzati e quindi riutilizzati e questo ci permette di proteggere il pianeta dall’inquinamento, ma soprattutto dalla sua morte. Oltre alla raccolta differenziata, ci sono tantissime cose che possiamo fare per contribuire a curare la natura e i siti internet sono pieni di consigli utili. Ad esempio, andare a scuola in bicicletta o a piedi invece che in macchina riduce l’inquinamento; chiudere il rubinetto dell’acqua quando ci si lava i denti o quando ci si insapona sotto la doccia permette di risparmiare moltissima acqua e staccare i caricabatterie dei telefoni dalle prese, permette di risparmiare perché anche se non sono collegati ai telefoni, consumano ugualmente.

Nell’ambito dello sviluppo sostenibile, è nata una nuova economia: la green economy. La cosiddetta economia ecologica, consiste “nel modello teorico di uno sviluppo economico che prenda in considerazione l’impatto ambientale delle materie prime utilizzate e del loro ciclo di trasformazione”. L’economia verde include quindi la “generazione di energia verde basata sull’energia rinnovabile come sostituto per i combustibili fossili e il risparmio energetico grazie all’efficienza energetica”. Assicura quindi una crescita economia reale e sostenibile prevenendo problematiche ambientali come l’inquinamento, il riscaldamento globale e l’esaurimento delle risorse. Inoltre, con l’economia verde nascono i lavori verdi, ossia nuovi posti di lavoro che vengono creati di giorno in giorno con il crescente sviluppo della green economy e rappresentano un sostegno per la crisi dei paesi come la nostra stessa Italia.

Che l’economia si interessi all’ambiente è un grande passo in avanti e spero sia solo il primo. Per troppo tempo la Terra è stata sfruttata. Si è sempre tolto, senza mai ridare indietro niente e gli effetti li vediamo adesso. Vorrei che tutti li vedessero e vorrei che tutti capissero che non viviamo in una risorsa infinita perché la Terra è un posto meraviglioso e mi piacerebbe che rimanesse così per sempre. Quindi aprite gli occhi e smettete di essere egoisti. Non sprecate, risparmiate e spegnete le luci quando non vi servono!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.