Quantcast

Fallimento Piace, nessuna offerta per la prima asta

Tutto secondo previsioni: la prima asta per rilevare il Piacenza Calcio dopo il fallimento andrà deserta. L’apertura delle buste sarebbe dovuta avvenire domani mattina alle 9.30 in Tribunale, ma neanche un’offerta è giunta entro il limite fissato per le 12 di oggi.

Più informazioni su

Tutto secondo previsioni: la prima asta per rilevare il Piacenza Calcio dopo il fallimento andrà deserta. L’apertura delle buste sarebbe dovuta avvenire domani mattina alle 9.30 in Tribunale, ma neanche un’offerta è giunta entro il limite fissato per le 12 di oggi. La base d’asta, lo ricordiamo, era di 574mila euro, prezzo dato dalla dalla somma dei valori delle stime dei beni materiali (mobili, immobile e terreno), e dei beni immateriali (marchio, diritti, contrattuali e sul settore giovanile): cifra alla quale andrà poi aggiunta quella relativa al debito sportivo, che si aggira intorno al milione di euro.

Si attende ora l’annuncio relativo alla data della seconda asta, che il curatore fallimentare Franco Spezia aveva indicativamente collocato nella prima settimana di giugno: sarà con tutta probabilità quello il momento in cui le persone interessate all’acquisto usciranno allo scoperto, considerato che la base d’asta subirà un ribasso intorno al 20%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.