Quantcast

I candidati Udc: “Da noi proposte concrete, no vane promesse”

Ultimi scampoli di campagna elettorale, con i candidati sindaco e consiglieri impegnati nel promuovere il proprio progetto politico, come Pier Paolo Gallini e la lista Udc. "Siamo per l'unificazione dei moderati, e con questo intendiamo - sottolinea Bruno Cassinari, della segreteria politica - le forze politiche autenticamente riformiste, e non populiste e massimaliste". 

Più informazioni su

Ultimi scampoli di campagna elettorale, con i candidati sindaco e consiglieri impegnati nel promuovere il proprio progetto politico, come Pier Paolo Gallini e la lista Udc. “Siamo per l’unificazione dei moderati, e con questo intendiamo – sottolinea Bruno Cassinari, della segreteria politica – le forze politiche autenticamente riformiste, e non populiste e massimaliste”.

Ljerka Marjanovich invece puntualizza come sia sia necessario “vValorizzare presenza di stranieri per bene, che sono la maggioranza. I piacentini sanno poco di noi, non siamo nè di destra nè di sinistra, anche perché gli stranieri sono solitamente esclusi dalla vita politica attiva”. Interviene anche Gianpaolo Crescoli. “Il progetto Udc va oltre i contenitori tradizionali, raggruppamento più ampio. Non e’ più il terzo polo, ma rappresenta alternativa netta agli altri due, che formula proposte concrete, e non vane promesse. Siamo attenti al tema del lavoro, con la crisi che inizia a colpire anche Piacenza”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.