Quantcast

In centinaia al Daturi per la festa diocesiana dei giovani FOTO foto

“BRK - Tutto è dono”: è nata sull’onda lunga dell’entusiasmo della Gmg di Madrid la festa diocesana dei giovani, in programma ieri e oggi all’Arena Daturi. Tanti i ragazzi provenienti dalle parrocchie piacentine che hanno voluto partecipare all’evento organizzato dal Servizio diocesano per la Pastorale giovanile.

“BRK – Tutto è dono”: è nata sull’onda lunga dell’entusiasmo della Gmg di Madrid la festa diocesana dei giovani, in programma ieri e oggi all’Arena Daturi di Piacenza. Tanti i ragazzi provenienti dalle parrocchie piacentine che hanno voluto partecipare all’evento organizzato dal Servizio diocesano per la Pastorale giovanile guidato da don Paolo Cignatta.

“Dai ragazzi e dai sacerdoti che hanno partecipato alla Gmg della scorsa estate – ha spiegato don Cignatta durante la presentazione dell’iniziativa – è nato il desiderio di rivivere un momento di comunione, di testimonianza, di preghiera con gli altri giovani della diocesi. E il Vescovo ha accolto subito questa proposta”. 

Non casuale la scelta della data. Ieri, sabato 26 maggio, è stata la vigilia di Pentecoste, che segna per la diocesi di Piacenza-Bobbio anche la celebrazione ufficiale di chiusura del cammino della Missione popolare diocesana durato tre anni. Il tema scelto racchiude le consonanti della parola ebraica “berakah”, ossia “benedizione”. 

IL PROGRAMMA. L’appuntamento è per sabato 26 maggio alle ore 15 al Campo Daturi per l’accoglienza. Alle ore 16 si entra nel vivo della festa, fatta di musica e incontri, grazie agli stand dei vari movimenti, associazioni e gruppi che offriranno informazioni sulle loro iniziative. Si potrà anche ascoltare la testimonianza di Pietro Sarubbi, l’attore che ha prestato il volto a Barabba nel film di Mel Gibson “The Passion”. Sul palco salirà anche il cantante piacentino Marco Rancati con gli MDV Sound, autori dell’inno “BRK – Tutto è dono”, composto da Antonia Coda. 

Dopo la cena al sacco, i giovani si sposteranno in Cattedrale per vivere alle ore 21 la Veglia diocesana di Pentecoste, aperta a tutti, presieduta dal Vescovo. Una rappresentanza dei giovani donerà al vescovo una croce luminosa, realizzata da Giacomo Donati e dai ragazzi del servizio multimedia per la Pastorale, ispirata ad un’opera di Matisse, L’albero della vita. Altri giovani accenderanno 72 torce e si dirigeranno verso il “Daturi”, dove sarà proposto uno spazio di dialogo con Ernesto Olivero, fondatore del Sermig di Torino (Servizio Missionario Giovani). Durante tutta la notte ci si potrà accostare al sacramento della confessione e vivere l’adorazione eucaristica, aiutati dal movimento “Giovani e Riconciliazione” di Reggio Emilia. Domenica 27 maggio la celebrazione eucaristica delle ore 8.30 presieduta dal vicario generale don Giuseppe Illica conclude la festa. Tutte le informazioni sulla festa, al sito www.brkgiovani.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.