Quantcast

Inchiesta Palazzi, parla Conteh: “Manifestai perplessità a Madonna sull’arrivo del Gerva”

Emergono nuovi dettagli dai verbali degli interrogatori del procuratore federale Stefano Palazzi in relazione all’inchiesta del calcioscommesse che vede coinvolti diversi ex biancorossi

Più informazioni su

Emergono nuovi dettagli dai verbali degli interrogatori del procuratore federale Stefano Palazzi in relazione all’inchiesta del calcioscommesse che vede coinvolti diversi ex biancorossi (Leggi qui le società e i giocatori implicati). In particolare spiccano alcuni passaggi della deposizione di Kewullay Conteh, l’ex difensore del Piace.

In uno stralcio riportato dalla “Gazzetta dello Sport” afferma che durante Albino Leffe- Ancona gli venne il dubbio che Gervasoni potesse aver combinato la partita e quindi: “dal quel momento decisi di non aver più nulla a che fare con lui”. Tanto che quando si ritrovarono nella stessa squadra, il Piacenza, “manifestai perplessità al mister Madonna el suo vice”. 

In un altro passaggio dei verbali, sempre Conteh parla dell’atteggiamento dell’ex portiere biancorosso Mario Cassano negli spogliatoi al termine della famigerata Atalanta -Piacenza, quella del rigore di Doni: Cassano, “mentre si asciugava i capelli sorrideva e cantava” e racconta di essersi avvicinato al compagno dicendo: “Che hai da ridere che abbiamo perso da una squadra di morti? Ti vorrò vedere se alla fine saremo con l’acqua alla gola e se ci sarà ancora da ridere”.


Presunta combine con il Piacenza, il Pescara respinge le accuse

“Si può parlare di combine di una partita quando ci sono atti o fatti che alterano il corso del normale svolgimento della partita. Nel caso del Pescara mancano i presupposti, addirittura Nicco non ha neanche giocato la partita”. Così l’avvocato difensore della società abruzzese, Flavia Tortorella, commenta il deferimento per la presunta combine della gara con il Piacenza .? “L’impianto accusatorio – prosegue il legale – si fonda sulle dichiarazioni di Gervasoni, che dice di aver contattato Nicco il quale avrebbe negato la possibilità di combinare l’incontro Piacenza-Pescara in favore dei padroni di casa. Questo perché usando il condizionale non sarebbe riuscito a convincere i propri compagni di squadra”. In merito ad una possibile penalizzazione Tortorella si è detta “fiduciosa”: “Puntiamo all’assoluzione completa».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.