L’arte del pensare, parte il laboratorio di filosofia alla Galleria Biffi

Tre appuntamenti ogni sabato dal 12 maggio al 9 giugno dalle 15.45 alle 17.15:  è "L'arte del pensare", novanta minuti di "laboratorio ideale di letteratura e filosofia" ospitato dalla Galleria Biffi in via Chiapponi a Piacenza

Più informazioni su

Tre appuntamenti ogni sabato dal 12 maggio al 9 giugno dalle 15.45 alle 17.15:  è “L’arte del pensare”, novanta minuti di “laboratorio ideale di letteratura e filosofia” ospitato dalla Galleria Biffi in via Chiapponi a Piacenza

Che cosa possono dare, nel quadro di una educazione adeguata all’orizzonte culturale odierno, libri ed autori legati a visioni cosmologiche, antropologiche e sociali così lontane nei secoli ? Marco Beccaria, docente di filosofia e storia, svolgerà una riflessione su questi temi sempre più ricorrenti nel dibattito pubblico italiano (e non solo).


IL PROGRAMMA

SABATO 12 MAGGIO ore 15.45|17.15
EDUCARE L’UMANO
conversazione con Marco Beccaria

Qual è, oggi, il significato di un’educazione filosofica e letteraria? Ha ancora senso far leggere alle nuove generazioni un patrimonio di classici quando le sfide del mondo contemporaneo sembrerebbero richiedere con urgenza preparazioni tecniche, scientifiche ed economiche?

 
SABATO 26 MAGGIO ore 15.45|17.15
IL GIOCO E L’UOMO
conversazione con Fabrizio Bertamoni


“Il tempo è un fanciullo che gioca spostando i dadi ” da Eraclito a Nietzsche il gioco come evento dell’essere nel mondo, strumento per la conoscenza del divenire e dell’essenza-uomo da un punto di vista antropologico. 
Fabrizio Bertamoni, filosofo di indirizzo psico analitico, racconterà come il gioco sia sostegno del pensiero umano e linguaggio antico di cultura e civiltà.

SABATO 9 GIUGNO ore 15.45|17.15
L’ESSERE TEMPO
conversazione con Martino Pesenti Gritti


Che cos’è il tempo? Una domanda che ha sfiorato, almeno una volta nella sua esistenza, ognuno di noi
“ …così, in buona fede, posso dire di sapere che se nulla passasse, non vi sarebbe il tempo passato, e se nulla sopraggiungesse, non vi sarebbe il tempo futuro, e se nulla fosse, non vi sarebbe il tempo presente”
Sulle orme di Agostino fino a Henri-Louis Bergson, Martino Pesenti Gritti, docente di filosofia e storia, aiuterà a dibattere uno dei concetti più intriganti ed antichi di tutta l’umanità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.