Quantcast

Liberazione e Resistenza, domenica a Pecorara cerimonia commemorativa

Il territorio del comune di Pecorara costituì durante la lotta di Liberazione la base organizzativa della Divisione Giustizia e Libertà e vi persero la vita diversi partigiani mentre fronteggiavano le incursioni ed i rastrellamenti delle forze nazifasciste.

Più informazioni su

Il territorio del comune di Pecorara costituì durante la lotta di Liberazione la base organizzativa della Divisione Giustizia e Libertà e vi persero la vita diversi partigiani mentre fronteggiavano le incursioni ed i rastrellamenti delle forze nazifasciste. Fra i caduti anche un ucraino ed il comandante della missione americana incaricata di tenere i contatti con il Comando alleato, Alfredo Bertini, Maber, lucchese, a riconoscimento del cui valore venne conferita la medaglia d’oro alla memoria.
 
Domenica prossima, su iniziativa dell’Anpi e dell’Amministrazione comunale di Pecorara, si terrà ad Aie di Busseto la tradizionale manifestazione commemorativa, presenti anche delegazioni dei comuni lombardi di Casalpusterlengo e di Lainate. L’appuntamento è fissato alle ore 9,30 nella piccola frazione di Aie da dove i partecipanti si recheranno in corteo al monumento partigiano eretto presso il locale cimitero. Dopo la celebrazione della S. Messa prenderanno la parola l’assessore comunale di Pecorara Mauro Radicelli, l’assessore provinciale Sergio Bursi ed il segretario provinciale dell’Anpi Romano Repetti.
 
 A conclusione della manifestazione una delegazione dei presenti si recherà a rendere omaggio alla tomba di don Giovanni Bruschi nel cimitero di Pecorara.  Un’altra delegazione si recherà sotto il monte Lazzaro al cippo che ricorda il partigiano Giovanni Molinari di Fiorenzuola e gli altri suoi tre compagni che lì persero la vita.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.