Quantcast

Lupi (Forza Pc Insieme): “Faremo di tutto per non aumentare le tasse”

Gianmarco Lupi, portavoce di Forza Piacenza Insieme, interviene sul delicato tema del fisco. “La nostra lista appoggia Polledri sindaco proprio perché si batte contro una tassazione disumana che mette in ginocchio i cittadini. I moderati di Piacenza faranno di tutto per non aumentare le tasse ai piacentini e per sgravare le imprese da burocrazia e fisco vorace”.

Più informazioni su

Comunicato stampa Gianmarco Lupi (Forza Piacenza Insieme)

“Molti big dei partiti che sostengono il Governo Monti sono venuti in città indignandosi per le tasse. Il leader del Pdl Alfano, però, non può dire che abbassa tasse quando ha votato per l’Imu. Dice che sarà una tantum, ma per ora bisogna pagarla. Alfano e Foti governano con la sinistra e avallano le grandi manovre dei professori. I risultati sono che l’aumento benzina, la tassa sulla casa che si mangia la tredicesima e parte di uno stipendio, la disoccupazione al 10 per cento, e le donne che andranno in pensione a 70 anni”. Gianmarco Lupi, portavoce di Forza Piacenza Insieme, interviene sul delicato tema del fisco. “La nostra lista – afferma – appoggia Polledri sindaco proprio perché si batte contro una tassazione disumana che fa traballare le imprese e mette in ginocchio i cittadini. I moderati di Piacenza ne sono coscienti e faranno di tutto per non aumentare le tasse ai piacentini e per sgravare le imprese da burocrazia e fisco vorace”.

“Il problema qui a Piacenza è sentito da tutte le categorie, sia dalle imprese, dagli artigiani e dai piacentini in genere, bisogna avere il coraggio di opporsi ad una manovra tanto scellerata quanto pericolosa per l’economia locale. Non è possibile che solamente la nostra lista rifletta il grido di dolore che si alza da tutti i cittadini ma che non viene raccolto da chi oggi si propone come sicuro sindaco di Piacenza”.

“Trovo l’iniziativa dell’On Polledri di togliere Equitalia come esattore delle imposte comunali doverosa, non è possibile che nel 2012 siamo ancora legati a questi mezzi di coercizione bizantina ai danni dei contribuenti già martoriati dal caro vita e da retribuzioni al limite della sussistenza. Servono nuove idee – conclude Lupi – e velocemente non è piu il tempo di scherzare con il portafoglio dei piacentini ormai troppo vuoto.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.