Quantcast

“Mi faccio imprenditore”. Seminario in Camera di Commercio

Giovedì 10 maggio, dalle 10 alle 13, Sabrina De’ Dominicis di Invitalia sarà in Camera di commercio per illustrare le opportunità di finanziamento connesse con il decreto legislativo 285 del 2000 che prevede agevolazioni a favore di persone disoccupate

Più informazioni su

Quali agevolazioni per avviare una nuova impresa? In Camera di commercio le risposte

Piacenza, 3 maggio 2012 – Giovedì 10 maggio, dalle 10 alle 13, Sabrina De’ Dominicis di Invitalia sarà in Camera di commercio per illustrare le opportunità di finanziamento connesse con il decreto legislativo 285 del 2000 che prevede agevolazioni a favore di persone disoccupate o in cerca di prima occupazione che intendono avviare una attività imprenditoriale. Si tratta di una delle numerose iniziative progettate dallo Sportello GENESI, che ha sede in Camera di commercio, per sostenere l’avvio di nuove imprese, reso così difficile dall’attuale congiuntura economica.

Le agevolazioni di cui si parlerà il 10 maggio riguardano sia il lavoro autonomo (ovvero l’apertura di ditte individuali) che la microimpresa (società di persone) che ancora il franchising.
Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, agisce su mandato del Governo per accrescere la competitività del Paese, in particolare del Mezzogiorno, e per sostenere i settori strategici per lo sviluppo. I suoi obiettivi prioritari sono: favorire l’attrazione di investimenti esteri, sostenere l’innovazione e la crescita del sistema produttivo, valorizzare le potenzialità dei territori.

L’Agenzia sostiene la realizzazione e l’avvio di piccole attività imprenditoriali (anche in forma associativa) da parte di disoccupati o persone in cerca di prima occupazione attraverso le seguenti iniziative:
• Lavoro Autonomo (in forma di ditta individuale). Investimenti previsti non superiori a € 25.823
• Microimpresa (in forma di società di persone). Investimenti previsti non superiori a € 129.114
• Franchising (in forma di ditta individuale o di società), da realizzare con Franchisor accreditati con l’Agenzia.
Le agevolazioni finanziarie previste riguardano:
• gli investimenti (contributo a fondo perduto e mutuo agevolato)
• la gestione (contributo a fondo perduto)
• servizi di assistenza tecnica e gestionale.

La residenza dei soci e la sede legale, operativa e amministrativa deve essere ubicata nel territorio nazionale.
Per accedere alle agevolazioni occorre presentare una domanda contenente il piano d’impresa che evidenzi la coerenza tra il profilo del soggetto promotore e l’iniziativa imprenditoriale, che descriva la validità tecnica, economica e finanziaria dell’iniziativa.

Per poter accedere alle agevolazioni, inoltre, è previsto un colloquio finalizzato alla verifica del possesso delle conoscenze e competenze necessarie alla realizzazione dell’iniziativa proposta. Inoltre Invitalia, al fine di disincentivare comportamenti non corretti da parte dei beneficiari delle agevolazioni, ha avviato, in attuazione di un accordo sottoscritto con la Guardia di Finanza, un processo di monitoraggio dell’intero ciclo dei finanziamenti concessi. I controlli verranno effettuati nelle diverse fasi di valutazione del progetto, dall’istruttoria all’erogazione delle agevolazioni.
Il seminario non prevede costi di partecipazione ma è opportuno iscriversi inviando una mail allo sportello GENESI: nuoveimprese@pc.camcom.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.