Quantcast

Piace verso il Barletta. Gavilan torna a disposizione 

Piacenza al lavoro in vista della gara di domenica, quando al Garilli arriverà il Barletta per la gara più importante della stagione. Buone notizie dal campo di allenamento: Gavilan è rientrato in gruppo, una presenza che potrebbe essere un’arma in più per mister Monaco

Più informazioni su

Piacenza al lavoro in vista della gara di domenica, quando al Garilli arriverà il Barletta per la gara più importante della stagione. Buone notizie dal campo di allenamento: Gavilan è rientrato in gruppo, una presenza che potrebbe essere un’arma in più per mister Monaco; l’unico dubbio al momento riguarda Ruggeri, per il quale c’è comunque ottimismo. Domenica arbitrerà Federico La Penna di Roma, assistenti Castano e Maspero.

Una giornata che si vivrà su più campi con l’orecchio rivolto in particolare alle sfide delle dirette concorrenti in chiave salvezza. Il Barletta, avversaria dei biancorossi, deve vincere per sperare nei playoff, anche se il destino dei pugliesi è nelle mani della Cremonese che affronta il Sud Tirol: vincendo, sarebbero i grigiorossi a giocarsi poi la promozione in serie B. 

Vero e proprio spareggio quello tra Prato (32 punti) e Triestina (35); partita sulla carta proibitiva quella per il fanalino di coda Bassano, in trasferta contro il Trapani (a pari punti con la capolista Spezia, ma penalizzato dalla differenza reti) che nelle ultime giornate ha però accusato un netto calo. Giocano fuori casa anche Latina e Feralpisalò (entrambe a 35 punti), la prima contro lo Spezia, il secondo contro il Lanciano. L’Andria Bat (36 punti) ospita invece il Portogruaro.

Vale la pena ricordare il regolamento della Lega Pro in merito agli arrivi a pari merito, e più in generale rispetto ai playout, che si disputeranno domenica 20 e 27 maggio, sempre alle ore 16.

Le squadre classificate al 16°, 17° e 18° posto di ogni singolo girone retrocedono al Campionato di 2^ Divisione.
L’individuazione delle suddette squadre avviene con le seguenti modalità:
1. la squadra classificata al 18° posto in ogni singolo girone retrocede automaticamente al Campionato di 2^ Divisione;
2. la determinazione delle altre due squadre (17° e 16° posto), per ogni singolo girone, che debbono retrocedere al Campionato di 2^ Divisione, avviene dopo la disputa di Play-out tra le squadre classificatesi al 17°, 16°, 15° e 14° posto, secondo la seguente formula:
a) la squadra quattordicesima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra diciassettesima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra diciassettesima classificata;
b) la squadra quindicesima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra sedicesima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra sedicesima classificata;
c) a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato;
d) le squadre che risultano perdenti nelle gare di cui ai punti a) e b) verranno classificate, rispettando l’ordine acquisito nella graduatoria al termine del campionato al sedicesimo e diciassettesimo posto e, conseguentemente, retrocedono al Campionato di 2^ Divisione.

La formazione delle classifiche finali di girone alfine di individuare le squadre che acquisiscono il titolo sportivo per richiedere direttamente l’ammissione al campionato di Serie B, quelle che retrocedono direttamente in 2^ Divisione e quelle che debbono disputare i Play-off ed i Play-out, viene determinata come segue:
1. In caso di parità di punteggio fra due o più squadre, si procede alla compilazione di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto dell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti;
b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;
c) della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate;
d) della differenza tra reti segnate e subite nell’intero campionato;
e) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
f ) del minor numero di reti subite nell’intero Campionato;
g) del maggior numero di vittorie realizzate nell’intero Campionato;
h) del minor numero di sconfitte subite nell’intero Campionato;
i) del maggior numero di vittorie esterne nell’intero Campionato;
l) del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato.

Doppietta dell’ex biancorosso Guerra, allo Spezia la Coppa Italia di Lega Pro
E’ stata una doppietta dell’ex biancorosso Guerra a consegnare allo Spezia l’edizione 2011/12 della Coppa Italia Lega Pro. La squadra di Serena si è imposta in trasferta 2 a1 dopo che il Pisa aveva vinto nella gara di andata per uno a zero. I due gol di Guerra hanno ribaltato il risultato dopo che il Pisa si era portato in vantaggio con Favasuli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.