Quantcast

Raggi (Idv) a Trespidi: “Faccia chiarezza sul caso Allegri”

Il consigliere annuncia un'Interrogazione al presidente della provincia: a cambiare versione dei fatti su Allegri: "Spieghi, se ce la fa una volta per tutte, sulla base di quale accadimento o circostanza si sarebbe rotto il rapporto di fiducia col suo ex assessore”.

“A due anni dalle dimissioni dell’assessore della Lega Davide Allegri, oggi agli arresti, scopriamo da Trespidi che sarebbe stato lui in persona a chiedergli di andarsene. Peccato che non incanti più nessuno. Il suo piffero magico da imbonitore è quindi più che stonato tanto che neppure i suoi elettori, che hanno la memoria più lunga di quanto si aspetti, gli credono più. Infatti alle urne, anche per questa ragione, hanno bocciato il PdL”. Con questa battuta Samuele Raggi, consigliere provinciale Italia dei Valori, ha voluto annunciare la sua interrogazione al presidente della provincia, che sarà discussa durante il prossimo consiglio, per chiedere chiarimenti rispetto alle ragioni che hanno indotto Trespidi a cambiare versione dei fatti su Allegri.

“Il 22 settembre 2010, quando Allegri si dimise improvvisamente dalla carica di assessore Provinciale all’Ambiente, Trespidì espresse ‘rammarico per l’interruzione della collaborazione con l’architetto Allegri’ augurandogli, in sostanza, buon lavoro. – ha spiegato Raggi che ha proseguito – Poi, il 14 aprile 2012, il presidente della Provincia rispose seccamente ad un giornalista che gli chiedeva chiarimenti su Allegri: ‘Le sue dimissioni sono arrivate su mia richiesta perché sentivo rotto il rapporto di fiducia che ci deve essere con gli assessori’.

“L’Italia dei Valori aveva chiesto da subito quali fossero le ragioni delle dimissioni di Allegri ma quelle nostre domande rimasero sempre senza risposta. Ora, alcuni chiarimenti rispetto al caso Allegri (che disse di essersi dimesso per ragioni di lavoro) ci vengono dalla magistratura, ma ciò continua a non bastare dal punto di vista politico. Trespidi venga in consiglio e spieghi, se ce la fa una volta per tutte, sulla base di quale accadimento o circostanza si sarebbe rotto il rapporto di fiducia col suo ex assessore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.