Quantcast

Sarmato, Regia Basket in campo con i ragazzi delle medie

Dopo la prima stagione in A2, il Regia Basket Villanova torna in campo per i ragazzi delle scuole medie di Sarmato. Questa mattina al centro sportivo il gruppo dei cestisti in carrozzina si è affrontato in un match interno alla squadra, “per mostrare ai ragazzi che fare sport è possibile e bello anche su una sedia a rotelle”.

Più informazioni su

Dopo la prima stagione in A2, il Regia Basket Villanova torna in campo per i ragazzi delle scuole medie di Sarmato. Questa mattina al centro sportivo il gruppo dei cestisti in carrozzina si è affrontato in un match interno alla squadra, “per mostrare ai ragazzi che fare sport è possibile e bello anche su una sedia a rotelle” e per “sensibilizzare i giovani sui temi della sicurezza” ha sottolineato il capitano, vicepresidente e allenatore, Giovanni Zeni, tra le altre cose coach dell’Under 15 codognina Assigeco, team di normodotati.

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, è stata promossa dal vicesindaco Loredana Bossi.  Presenti anche il segretario della Lega Nord Pietro Pisani, alcuni amministratori territoriali ed esponenti della minoranza comunale. Tra il pubblico anche il presidente provinciale del Comitato italiano paralimpico Gianni Paratici.  Al termine del “match casalingo” – che ha visto la squadra dividersi idealmente tra “bianchi” e “verdi”, con la vittoria dei primi – i ragazzi hanno dimostrato grande partecipazione, domandando agli atleti i segreti del basket in carrozzina e le loro storie.

Il team conta anche alcuni componenti normodotati che hanno manifestato passione per questo sport e ne hanno sposato i colori. Lo staff è composto anche da un meccanico, Giordano Petesi, pronto a intervenire in caso di guasti alle carrozzine. «I più sollecitati sono i raggi delle ruote» spiega. Ogni mezzo ha struttura in alluminio e ruote a “v” per aumentarne l’agilità.

A seguire buffet insieme e foto di gruppo.

«L’interesse dei ragazzi e la loro grande curiosità dimostrano che gli obiettivi sono stati raggiunti – ha commentato l’assessore Bossi –. Non c’è alcuna diversità in questi atleti e il campo lo dimostra». «Il prossimo anno – ha annunciato Zeni – dopo l’assaggio di A2 torneremo a giocare in B. Non siamo stati retrocessi, ma abbiamo scelto di riprendere la stagione da una categoria inferiore per consentire a quattro nuovi ragazzi di integrarsi al meglio in campo. Con loro la squadra conta 16 elementi».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.