Quantcast

Scherma under 14, ottimi piazzamenti per il Pettorelli

E’ calato il sipario sulle 54 pedane del PlayHall di Riccione che ha ospitato il 49° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” - Trofeo “Kinder +Sport”, valevole per l’assegnazione dei titoli italiani nelle diverse categorie d’età.

Più informazioni su

Under 14 – Tommaso Checchini 7° ai Campionati Italiani. Buoni piazzamenti per Elena Perna, Maria Clara Alfano, Margherita Libelli e Alessandro Sonlieti
 
E’ calato il sipario sulle 54 pedane del PlayHall di Riccione che ha ospitato il 49° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo “Kinder +Sport”, valevole per l’assegnazione dei titoli italiani nelle diverse categorie d’età. Il più importante appuntamento federale dell’anno agonistico, riservato agli schermitori under 14, si è concluso dopo sei giorni di gare che hanno visto impegnati 2830 atleti provenienti da ogni parte d’Italia.
 
L’A.S.D. Circolo della Scherma G. Pettorelli (www.schermapiacenza.it) ha partecipato all’importante manifestazione con molti dei suoi piccoli allievi, conquistando un eccellente 20° posto nella classifica generale delle 259 società italiane presenti ed addirittura il 12° nella graduatoria della spada.
Nella spada Ragazzi (classe 1999), il bravissimo Tommaso Checchini ha disputato una gara eccellente piazzandosi ad un più che meritato 7° posto, battuto 15 a 12 dal forte Cristiani (Formia) nell’assalto per il podio. Tommaso ha iniziato la giornata con quattro vittorie nel girone preliminare, ha saltato di diritto il primo incontro dell’eliminazione diretta ed ha proseguito la sua convincente performance battendo 15 a 3 Cannata (Modica), 15 a 7 Cersosimo (Torino), con lo stesso punteggio Piccolini (Vigevano) e 15 a 13 Negro (Torino) nell’incontro per entrare fra gli otto finalisti. Meno fortunata la prova di Angelo Andrea Isola, eliminato dopo i gironi.
 
Le Ragazze di spada hanno visto protagonista Elena Perna, capace di una prestazione superlativa, purtroppo rovinata da un arbitraggio non all’altezza della situazione, secondo il giudizio unanime di tutti i presenti. Elena aveva iniziato la sua gara totalizzando ben sei vittorie su altrettanti incontri. Aggiudicatasi la testa di serie n°4, la promettente schermitrice aveva poi saltato il primo incontro dell’eliminazione diretta, di cui vinceva il secondo 15 a 3 con Gallina (Catania) ed il successivo 15 a 9 con l’amica Gulì del “Pettorelli”. Perna, infine, ha perso 14 a 13 con Di Sarno (Caserta) per entrare fra le prime sedici, al termine di un incontro caratterizzato da una condotta di gara ripetutamente scorretta dell’avversaria e del suo allenatore, ma inspiegabilmente non sanzionata dall’arbitro. Il 17° posto in classifica di Elena non rispecchia il suo effettivo valore, ma avrà certamente occasione di dimostrarlo in futuro. Nella stessa categoria, sono state brave anche Ilaria Pozzi, Vittoria Gulì ed Ilaria Mancioppi, che hanno perso l’incontro per entrare fra le prime trentadue, mentre Margherita Moroni si è fermata nell’assalto precedente.
 
Margherita Libelli (27a) e Maria Clara Alfano (28a), nella spada categoria Allieve (classe 1998), opposte ad avversarie di alto livello, hanno perso l’incontro per l’accesso fra le migliori sedici, ma solo dopo aver disputato un’ottima gara. Le due valenti spadiste, infatti, hanno superato bene il girone iniziale, hanno saltato di diritto il primo incontro dell’eliminazione diretta e, prima di arrendersi, hanno vinto nettamente i due incontri successivi. Nella stessa gara, sfortunata la prova di Celeste Rossano che, dopo aver totalizzato cinque belle vittorie nel girone iniziale, ed aver saltato la prima diretta, è incappata nella Lupo (Treviso), una delle più forti spadiste della categoria, ed è stata eliminata. Stessa sorte per Arianna Dacrema.
Fra gli Allievi di spada, si sono difesi bene Francesco Matteo Curatolo e Tommaso Barbieri, che sono stati eliminati nell’incontro per entrare nei primi trentadue. Risultato analogo per la piccola Sveva Aymar fra le Bambine (classe 2001) della stessa arma, mentre Matilde Burgazzi ha perso l’incontro precedente, come Filippo Marzini. nella gara maschile dei pari età. e Silvia Pickering, fra le Giovanissime, Aladino Banti, Edoardo Fullin e Riccardo Salvatori nei Giovanissimi.
 
Nel fioretto femminile, le più brave delle piacentine sono state Vittoria Varesi nelle Giovanissime (classe 2000) e Ilaria Pozzi fra le Ragazze, eliminate entrambe per entrare nelle prime trentadue. In quest’ultima categoria, Vittoria Gulì e Chiara Montanari hanno perso l’assalto per entrare nelle sessantaquattro. Fra i fiorettisti, invece, i migliori sono stati il bravo Alessandro Sonlieti, che si è piazzato 31°, e Ivan Rai che ha perso l’assalto per entrare fra i primi trentadue, entrambi nella categoria Ragazzi. Nell’incontro precedente, sono stati eliminati Amedeo Polledri nei Giovanissimi e Alessandro Cordera fra gli Allievi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.