Quantcast

Visconti: “Con il Barletta serve una partita perfetta” L’INTERVISTA

Alla vigilia di Piacenza - Barletta, una partita che per i biancorossi vale l'intera stagione, abbiamo intervistato Pietro Visconti, che domani partirà titolare sulla fascia sinistra. Tanta è l'attesa per la partita che domani alle 15 vedrà in gioco buona parte del futuro della società di via Gorra.

Più informazioni su

Alla vigilia di Piacenza – Barletta, una partita che per i biancorossi vale l’intera stagione, abbiamo intervistato Pietro Visconti, che domani partirà titolare sulla fascia sinistra. Tanta è l’attesa per la partita che domani alle 15 vedrà in gioco buona parte del futuro della società di via Gorra. LEGGI ANCHE L’INTERVISTA AD ANDREA LUSSARDI

Quali le sensazioni alla vigilia di una partita così importante?

Le sensazioni sono quelle giuste, siamo carichi e consapevoli che domenica ci giocheremo la stagione, ognuno di noi dovrà dare il massimo per cercare di portare a casa 3 punti fondamentali.

Nessuno è profeta in patria, si dice. Regola non confermata, nel tuo caso?

Credo che la regola del “nessuno è profeta in patria” nel calcio non valga più di tanto… mi sento privilegiato a poter indossare questa maglia da piacentino, mi responsabilizza ancora di più e mi rende sicuramente molto molto orgoglioso.

Nelle ultime uscite la difesa pare essere tornata un problema. Calo fisico?

Non credo sia dipeso da un calo fisico, piuttosto da qualche disattenzione oltre che da una buona dose di sfortuna: con Latina e Triestina abbiamo subito gol su tiri deviati che hanno spiazzato il nostro portiere.

Che Barletta ti aspetti?

Mi aspetto un Barletta grintoso e determinato a cercare di raggiungere un risultato positivo che li possa portare ai playoff. E’ una squadra forte, costruita con il chiaro obiettivo della promozione e per questo noi dovremo fare una partita perfetta sotto tutti i punti di vista per portare a casa la vittoria.

In caso di schiarita societaria, immagini in futuro un Piacenza dei piacentini?

Già quest’anno siamo in 4 piacentini in rosa, non pochi… ovviamente un futuro Piacenza di piacentini sarebbe bellissimo!!! ahah

Ritieni possibile la salvezza diretta?

Con 3 punti ci potrebbero essere buone possibilità di salvarsi direttamente. Dobbiamo però concentrarci solamente su noi stessi e sulla nostra partita per raggiungere la vittoria e per non arrivare ad avere grossi rimpianti in caso di risultati a noi favorevoli delle dirette concorrenti.

In caso di playout, chi preferiresti affrontare?

Credo che non cambi molto affrontare una squadra piuttosto che un’altra. I playout sono una cosa a sè, li vincerà chi saprà mantenere alta la concentrazione e la tensione per tutti i 180 minuti, in sfide così sono i dettagli a fare la differenza.

In casa il Piace fa più fatica, è un dato di fatto. Con un pubblico più numeroso e caldo potrebbe essere diverso?

Sicuramente un pubblico più numeroso ci potrebbe aiutare, però credo ci siano altri fattori ben più importanti: forse in casa siamo spesso costretti a fare la partita e questo non si addice bene con le nostre caratteristiche. Siamo una squadra molto temibile nelle ripartenze, con giocatori veloci che possono far male a qualsiasi difesa, credo che questo spieghi al meglio il fatto che spesso in trasferta giochiamo meglio che in casa. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.