Quantcast

Viver l’arte, al Nicolini tra musica e design

Nella prestigiosa cornice del Conservatorio di Musica Nicolini, nell’ambito della rassegna Viver L’Arte, Poltrona Frau e Ponzini, presentano una mostra che illustra il percorso narrativo dei cento anni di storia di Poltrona Frau attraverso alcuni dei suoi prodotti più rappresentativi.

Più informazioni su

Nella prestigiosa cornice del Conservatorio di Musica Nicolini, nell’ambito della rassegna Viver L’Arte, Poltrona Frau e Ponzini, presentano una mostra che illustra il percorso narrativo dei cento anni di storia di Poltrona Frau attraverso alcuni dei suoi prodotti più rappresentativi.

L’iniziativa si terrà domenica 13 maggio presso il conservatorio G. Nicolini e che si svilupperà in due parti: alle ore 10:30 sarà possibile assistere ad un concerto degli studenti del Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia, mentre alle ore 11:50 si terrà un’ esposizione storica e contemporanea di alcuni pezzi di design provenienti dall’archivio storico di “Poltrona Frau”, in occasione del centenario dalla sua fondazione. Seguirà aperitivo.
 
La mostra narra con un allestimento non convenzionale che illustra in modo suggestivo l’evoluzione della cultura e dell’abitare contemporanei. 18 poltrone in pelle di colori diversi posizionate su pedane bianche, affiancate da una raffinata guida nera, si susseguono sotto i portici e accompagnano il visitatore dall’entrata fino al chiostro del Conservatorio.
Dal Chester del 1912 primo prodotto creato da Poltrona Frau alla Vanity Fair, icona della poltrona moderna, dall’Archibald, dalle forme morbide e arrotondate, alla SanLuca, straordinario esempio del design italiano, dalla Dezza inconfondibile nel suo fascino senza tempo, alla Brooklyn del 2011, dalle linee essenziali e pulite.
La storia dell’evoluzione dell’abitare contemporaneo, della trasformazione dei costumi e del gusto raccontati in modo incisivo attraverso prodotti di grande riconoscibilità che arredano le più belle case italiane e internazionali.
Prodotti realizzati a mano, attraverso elaborate lavorazioni artigianali che si tramandano di generazione in generazione. Espressione dell’eccellenza italiana esportata in tutto il mondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.