Quantcast

Volley B, la stagione della Canottieri Ongina si chiude in Sardegna

E’ giunta l’ora dell’ultimo impegno stagionale per la Canottieri Ongina, che sabato saluterà la sua prima esperienza in B1 maschile affrontando la trasferta sarda di Sant’Antioco (inizio alle 18)

Più informazioni su

E’ giunta l’ora dell’ultimo impegno stagionale per la Canottieri Ongina, che sabato saluterà la sua prima esperienza in B1 maschile affrontando la trasferta sarda di Sant’Antioco (inizio alle 18). Per i gialloneri di Bruni, attualmente quartultimi e già retrocessi, la speranza è quella di chiudere con un sorriso un’annata dove Tencati e soci hanno maturato un’esperienza importante in una serie e in un girone di alto livello.

Oltre a cercare di difendere la posizione (interessante in ottica ripescaggio), i monticellesi proveranno a chiudere tra gli applausi, andando a caccia del tris di vittorie consecutive dopo quelle messe a segno contro Bergamo (in trasferta) e Mantova (in casa). Inoltre, per la squadra di Bruni c’è anche una questione di orgoglio;  dopo aver infranto il tabù del 3-0 e della seconda vittoria consecutiva, la Canottieri Ongina proverà a sfatare l’ultimo fattore finora negativo: le trasferte in Sardegna, dove Nibbio e soci hanno sempre perso senza mai riuscire a conquistare un set.

Dal canto suo, il Sant’Antioco (che naviga nelle tranquille acque di metà classifica e che può ambire al settimo posto finale) cercherà di chiudere la stagione con una vittoria per cancellare le ultime amarezze targate Biella e Asti.

All’andata, i sardi espugnarono in quattro set il campo di Monticelli, approfittando anche dei troppi errori commessi dai gialloneri piacentini. Il 3-1 del 21 gennaio scorso è l’unico precedente tra le due squadre, che non vantano tra le proprie fila ex di turno. La formazione isolana può contare su diverse individualità di spicco, a partire dalla regia dove c’è Eugenio Dolfo, cresciuto nel vivaio della Sisley Treviso e maturato a Verona (A2 e A1). A stagione in corso è arrivato l’opposto Salvatore Roberti, ex Sora di A2 e prelevato dal Molfetta, squadra rivelazione della seconda serie nazionale. Esperienza in posto quattro con il martello Jerry Rinoldo, che in carriera ha calcato i campi di A2 con Sant’Antioco, Cagliari, Cosenza e Loreto; in diagonale con lui possono essere schierati sia Lorenzo Rossi sia Luca Genna, cresciuti nel vivaio della M.Roma. Al centro, spazio a Matteo Bortolozzo (scuola Sisley ed ex Città di Castello in A2) e ad Alessandro Bagnolesi, lo scorso anno in forza alla Sir Bastia in A2. Il libero, infine, è Nicola Fadda, che vanta presente in A2 con la Tiscali Cagliari.

In casa Canottieri Ongina, a parlare alla vigilia è il tecnico Gabriele Bruni.  “Per questa partita ci sono diversi obiettivi. In primis, far punti per chiudere al quartultimo posto, poi c’è la volontà di sbloccarci in Sardegna e di lasciare un bel ricordo della stagione, dove non è arrivato l’obiettivo primario, ma dove comunque si sono viste cose buone. Con un successo tutto l’ambiente ne trarrebbe giovamento”. Indisponibile l’opposto Boniotti, da valutare le condizioni del centrale Merli.

Ultimo turno: Sant’Antioco-Canottieri Ongina, Olbia-Asti, Mirandola-Cagliari, Mantova-Iglesias, Biella-Brugherio, Correggio-Brescia, Bergamo-Carpi.

Classifica: Correggio 66, Carpi 58, Bergamo 46, Brescia 43, Olbia 42, Asti 41, Cagliari, Biella 37, Sant’Antioco 35, Iglesias 34, Canottieri Ongina 24, Mantova 23, Brugherio 21, Mirandola 18.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.