Quantcast

Wes Boun Blues stasera al Milestone

Stasera sabato 5 maggio 2012, al “Milestone” di via Emilia Parmense 27, il quartetto blues del chitarrista Carmelo Tartamella chiude la rassegna “Thank God It’s…Saturday!”. 

Più informazioni su

Stasera sabato 5 maggio 2012, al “Milestone” di via Emilia Parmense 27, il quartetto blues del chitarrista Carmelo Tartamella chiude la rassegna “Thank God It’s…Saturday!”. “Wes Boun Blues” è il nome dell’ensemble, che vede, oltre al leader, la presenza di Simone Daclon al pianoforte, Enzo Frassi al contrabbasso e basso elettrico e Vittorio Sicbaldi alla batteria. Il concerto inizierà come di consueto alle ore 22.30, ma già dalle 20.30 sarà possibile accedere al locale: l’ingresso è libero con tessera Piacenza Jazz Club o Anspi (prenotazioni tavoli per la cena al n. 345.7404041).
 
Si tratta dell’ultimo appuntamento in cartellone nell’ambito della rassegna blues “Thank God It’s…Saturday!”, che dallo scorso ottobre ha caratterizzato il sabato sera del “Milestone”. La sesta stagione di attività del jazz club, che si chiude a fine maggio, per i prossimi sabato sera, prevede, infatti, altre iniziative come la festa in memoria di Dino d’Angelantonio (sabato 12 maggio), il concerto della classe di canto Pop (sabato 19) e la festa di fine stagione prima della chiusura estiva (sabato 26 maggio).
 
Ma torniamo a sabato 5 maggio: un bravissimo chitarrista, il cremonese Carmelo Tartamella (docente di chitarra presso la “Milestone School of Music”) porta nel ritrovo di via Emilia Parmense, a grande richiesta, il suo progetto musicale, che affonda le radici nel fertile terreno del Blues, ma completa la sua ispirazione nelle contaminazioni jazz alla Wes Montgomery. Un repertorio vario e intrigante, che passerà in rassegna diversi modi di fare blues e di “bluesificare” anche brani che non nascono prettamente sotto quella stella.
Il curriculum di Tartamella è davvero di tutto rispetto: ha all’attivo un’esperienza considerevole, che quando suona si sente, eccome; non è da meno la caratura artistica degli altri componenti, tutti musicisti di rango, che hanno fatto della musica la loro ragione di vita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.