Quantcast

12 caserme in dismissione, Foti (Pdl): “Il Comune dica quali sono”

La valorizzazione dei beni demaniali cittadini è al centro di un’interrogazione del consigliere comunale Pdl Tommaso Foti, che parte da un articolo pubblicato nei giorni scorsi nel quale il direttore dell'Agenzia del Demanio portava esempi di valorizzazione in corso

Più informazioni su

La valorizzazione dei beni demaniali cittadini è al centro di un’interrogazione del consigliere comunale Pdl Tommaso Foti, che parte da un articolo pubblicato nei giorni scorsi su Casa24Plus, supplemento a Il Sole 24 Ore. Nell’articolo, intitolato “Dismissioni in partenza”, si citano alcuni esempi di valorizzazioni in corso portati da Stefano Scalera, Direttore dell’Agenzia del demanio, fra i quali 12 caserme a Piacenza “la cui valorizzazione potrebbe cambiare volto alla città”.

 

“Appare del tutto chiaro – scrive Foti – che un conto è dare seguito al protocollo d’intesa siglato il 13 Aprile 2012  fra la Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) e l’Agenzia del Demanio, per l’attuazione di un Programma di interventi volto a supportare gli Enti territoriali nella realizzazione di iniziative di valorizzazione e sviluppo dei patrimoni immobiliari dagli stessi amministrati, altro sarebbe quanto attribuito al Dr. Scalera, atteso che dell’auspicata intesa con il Comune di Piacenza si ignora ogni aspetto, anche di natura preliminare”.

Chiedo – conclude Foti – “quali siano le valutazioni del Signor Sindaco al riguardo; se effettivamente siano in corso contatti con l’Agenzia del Demanio per le finalità e secondo le disposizioni di legge più sopra indicate; quali siano i beni immobili (definiti “12 caserme”) in questione e quali siano i criteri ai quali il Comune di Piacenza intende uniformarsi per la valorizzazione degli stessi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.