Al Grest di San Giuseppe Operaio si fa merenda con la frutta

Educazione alla Campagna Amica entra al Grest. L’anno scolastico è terminato ma Coldiretti prosegue l’attività dedicata alla corretta alimentazione e lo fa al Grest di San Giuseppe Operaio con un momento dedicato alla frutta, ai suoi benefici salutistici e ai suoi colori.

Più informazioni su

IL MANIFESTO DEL GREST: LA PRIMA FILIERA AGRICOLA “FIRMATA” CON LA FRUTTA
“No alle merendine si alla frutta”. Con questo slogan mercoledì 20 giugno alle ore 11.00 i bambini del Grest della Parrocchia di San Giuseppe Operaio interpreteranno i colori della frutta.
 
Educazione alla Campagna Amica entra al Grest. L’anno scolastico è terminato ma Coldiretti prosegue l’attività dedicata alla corretta alimentazione e lo fa al Grest di San Giuseppe Operaio con un momento dedicato alla frutta, ai suoi benefici salutistici e ai suoi colori.
Mercoledì 20 giugno l’intera mattinata sarà dedicata alla stagionalità. I bambini dopo aver assistito ad una lezione di educazione alimentare tenuta dai funzionari di Coldiretti e dalla nutrizionista Monica Maj prepareranno con le loro mani una “Merenda sana, locale, stagionale”, come recita il titolo del percorso di Educazione alla Campagna Amica. Si divertiranno non solo ad accostare i colori della frutta di stagione, ma dovranno porre attenzione anche agli abbinamenti e ai benefici salutistici e nutraceutici dei tesori della terra.
Una merenda multivitaminica e multicolor che sarà poi, grazie alla presenza della pittrice Maurizia Gentili, firmata da ogni bambino. Insomma 70 piccole firme fatte con i colori della natura sigleranno la mattinata.
“I bambini del Grest, sottolinea don Stefano Segalini della parrocchia di San Giuseppe Operaio e consigliere ecclesiastico di Coldiretti, grazie alla generosità di Coldiretti e del Consorzio BioPiace, durante tutto il periodo del Grest hanno la possibilità di mangiare i prodotti della nostra terra, rigorosamente a chilometri zero e con la firma degli agricoltori. Gli stessi prodotti che vengono consumati nelle mense scolastiche durante l’anno”.
“Proprio per questo, ribadisce il direttore di Coldiretti Piacenza Massimo Albano, abbiamo ritenuto un importante proseguire l’attività anche fuori dall’ambiente scolastico, in un momento di svago e di divertimento, per far loro comprendere che il momento della merenda è divertente ma deve essere anche educativo. Ogni loro piccolo gesto può far bene alla loro salute e all’agricoltura, settore primario per l’intero Paese”.
Che cosa significa mangiare con i 5 sensi? Quali sono i benefici dei colori della frutta? A queste e a tante altre domande risponderà la nutrizionista Monica Maj, che attraverso un gioco terrà una lezione ai ragazzi presenti.
La mattinata si concluderà con una novità assoluta.  I bambini del Grest, con l’aiuto di Maurizia Gentili, prepareranno i colori con la frutta e firmeranno la “filiera agricola italiana”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.