Quantcast

Bocce, i risultati dei trofei Primavera e Città di Piacenza

Parla parmigiano il 1° Gran Premio Città di Piacenza, gara provinciale individuale ideata ed organizzata quest’anno per la prima volta dal Comitato Provinciale della Federbocce presieduto da Remo Beccari.

Più informazioni su

Claudio Zurlini inaugura l’albo d’oro del G.P. Città di Piacenza

Parla parmigiano il 1° Gran Premio Città di Piacenza, gara provinciale individuale ideata ed organizzata quest’anno per la prima volta dal Comitato Provinciale della Federbocce presieduto da Remo Beccari. A scrivere il proprio nome sull’albo d’oro di questa manifestazione destinata a diventare un punto fermo del calendario bocciofilo piacentino, è stato infatti Claudio Zurlino (categoria B), portacolori della Società Salsese.

Zurlini è riuscito nella non facile impresa di mettere in fila gli oltre duecentoventi bocciofili iscritti a questa gara – diretta dal piacentino Francesco Girometta – guadagnando il primo posto nella classifica finale con nove punti. Alle sue spalle, con uno score di sette punti, si è classificato Valter Asti (categoria C) portacolori della Bocciofila Carpaneto, mentre sul terzo gradino del podio è salito il veterano Attilio Marzolini (categoria A) che ha chiuso la sua prova con cinque punti. Stesso punteggio finale, e quarto posto in classifica, per Giancarlo Manini (Podenzano) mentre dal quinto all’ottavo posto, tutti con tre punti, si
sono classificati, rispettivamente, Roberto Botti (Podenzano), Graziano Boselli (Cremona), Gian Pietro Gorra (Podenzano) e Giorgio Pomi (Omi Pontenure).

“Un’ottima partecipazione con oltre duecentoventi atleti in gara – commenta il presidente provinciale della Federbocce, Remo Beccari – per questo Gran Premio Città di Piacenza che ci auguriamo possa avere lunga vita per continuare ad arricchire il già ricco programma di gare del nostro calendario provinciale. E’ l’ennesima dimostrazione dell’ottima salute che gode il movimento bocciofilo piacentino”.

I bobbiesi Rossetti e Arcelli s’impongono nel GP di Primavera

I bobbiesi Pierluigi Rossetti e Attilio Arcelli hanno scritto il proprio nome nell’albo d’oro del Gran Premio di Primavera, tradizionale gara provinciale a coppie conclusasi nei giorni scorsi e giunta quest’anno alla sua sedicesima edizione. Diretta da Francesco Girometta, la gara, ottimamente organizzata dalla Polisportiva Olimpio Gambini, ha visto contendersi il trofeo ben novantaquattro coppie, ventotto di categoria A, trenta di B, altrettante di C e sei di categoria D.

Rossetti e Arcelli hanno avuto accesso all’atto conclusivo dopo aver superato in semifinale i pontenuresi dell’Omi, Walter Ferrari e Giorgio Pomi (12-9 il risultato). Nell’altra semifinale, invece, derby in famiglia sotto i colori dell’Omi Pontenure tra Aldo Bruschi e Massimo Contini contro Luca Sprega e Piero Face; proprio questi ultimi si sono imposti nettamente (12-4 il risultato) guadagnando così l’accesso alla finale che ha assegnato il trofeo. Finale che ha visto quindi opporsi Rossetti e Arcelli contro Sprega e Face per una gara praticamente senza storia (12-0 il risultato) e che ha incoronato vincitori i due portacolori della società Bobbiese.

Al termine delle gare si sono svolte le premiazioni con la partecipazione del presidente della Polisportiva Gambini, Adriano Fanti, del vicepresidente Bruno Butteri e del consigliere Carlo Villani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.