Quantcast

Daniele Ronda stasera in concerto in piazza Cavalli con il suo Folklub

Dopo l’evento del 4 e 5 Maggio 2012 a Londra dove Daniele Ronda & Folklub ha portato il dialetto e la cultura Emiliano-Lombarda oltremanica, dopo almeno 100 concerti live in tutta Italia e l’incredibile sold out del 31 Marzo al teatro Municipale di Piacenza, in attesa della presentazione del secondo disco a Dicembre 2012 al Palabanca di Piacenza dove sono attesi 3.500 paganti, Daniele torna con un grande concerto/evento nel cuore della sua città stasera, a partire dalle 22, concerto in piazza Cavalli insieme al suo Folklub. 

Più informazioni su

Dopo l’evento del 4 e 5 Maggio 2012 a Londra dove Daniele Ronda & Folklub ha portato il dialetto e la cultura Emiliano-Lombarda oltremanica, dopo almeno 100 concerti live in tutta Italia e l’incredibile sold out del 31 Marzo al teatro Municipale di Piacenza, in attesa della presentazione del secondo disco a Dicembre 2012 al Palabanca di Piacenza dove sono attesi 3.500 paganti, Daniele torna con un grande concerto/evento nel cuore della sua città stasera, a partire dalle 22, concerto in piazza Cavalli insieme al suo Folklub. 
 
Singolare la fiaba a lieto fine di questo grande autore italiano, infatti dopo aver scritto e arrangiato per dieci anni successi di caratura nazionale e internazionale per diversi artisti, Daniele decide di sospendere del  tutto e per sempre la sua attività di “Autore Pop-Dance” e, a 27 anni punta tutto su se stesso, il ritorno a Piacenza dopo un periodo di lunga assenza dalla sua città natale segna anche il suo percorso artistico di ritorno alle radici, ai valori dei nostri nonni e alla base della nostra cultura contadina, nasce così a Novembre 2011 l’album “daparte in folk” che  si rivela un successo incredibile con oltre 5000 copie vendute e un epicentro significativo in Emilia Romagna e Lombardia. Daniele diventa grazie alle oltre 100 date live fatte nello stesso anno una delle voci più autorevoli di questo genere. Due gli importanti duetti nel disco, con Davide Van De Sfroos e con Danilo Sacco (il cantante dei Nomadi), collaborazioni che attestano quanto ormai sia apprezzato e stimato nel mondo del cantautorato/folk nazionale. 
 
Di recente il giovane cantautore piacentino ha dato prova di sé e delle sue scelte artistiche di valorizzazione del folk e della tradizione della sua terra mettendo in musica storie e sentimenti ruspanti. E le conferme stanno arrivando da ogni ambito e l’abbraccio dei fan è sempre più forte e sentito ed incredibilmente arriva anche da oltre confine: Ronda & Folklub si sono esibiti infatti a Londra il 4 e 5 maggio per la tradizionale festa degli emigrati italiani, questa è la vera espressione del concetto del folk portato oltre-manica come si porta una foto della propria terra e del proprio paesaggio o ancor più intimamente dei propri cari. 
 
La gente sta ovunque confermando una grande attenzione e passione per il giovane cantautore, alcuni brani infatti di “Daparte in folk” sono stati scelti per la colonna sonora del film “L’eredità è dietro l’angolo” con Sergio Muniz, Fabrizio Bucci, Gianmarco Tognazzi e Debora Caprioglio. Il tour invernale ha avuto la sua miglior espressione il 31 marzo quando Daniele Ronda è stato accolto con grande calore al Teatro Municipale di Piacenza che ha visto un concerto sold out. Le emozioni della serata sono state raccolte in un DVD live “Tortelli e vino rosso” che i 1200 presenti all’evento potranno ancora rievocare, così come le oltre 500 persone in lista d’attesa potranno soddisfare la voglia di quanto non hanno potuto vedere.
 
Appena uscito il DVD del concerto al Municipale, contiene alcune anticipazioni del prossimo lavoro discografico che vedrà la luce a novembre e che si chiamerà “Al Rolex”. Sarà un disco di storie e di emozioni, per ballare e riflettere, e che in barba alle profezie dei Maya verrà presentato in dicembre con uno specifico evento in grande già in preparazione al Palabanca di Piacenza.
Ma in attesa di quella data e a testimoniare ulteriormente l’amore che il pubblico dimostra a Daniele potremo godercelo live quest’estate negli oltre 50 concerti già in programma in tutto il nord.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.