Quantcast

Festa a Carmiano per i 18 anni della Placentia Marathon FOTO foto

Festa all’agriturismo La Vigna di Carmiano per il presidente dell’unicef Gianni Cuminetti e per i 18 anni della Placentia Marathon. Invitati amici e sostenitori della manifestazione. Presenti il questore Calogero Germanà, il sindaco Paolo Dosi e il presidente della Provincia Massimo Trespidi

Festa all’agriturismo La Vigna di Carmiano per il presidente dell’unicef Gianni Cuminetti e per i 18 anni della Placentia Marathon. Invitati amici e sostenitori della manifestazione. Presenti il questore Calogero Germanà, il sindaco Paolo Dosi e il presidente della Provincia Massimo Trespidi, insieme al primo cittadino di Vigolzone, Francesco Rolleri. 

Durante l’incontro il presidente Giovanni Cuminetti, apparso in buona forma dopo i recenti problemi di salute, ha voluto ripercorrere i 18 anni di Marathon, manifestazione che è entrata nel cuore della città. “Magari qualcuno si sarà lamentato un po’ per i disagi – ha detto il presidente – del resto siamo piacentini e dobbiamo farci riconoscere! Siamo diesel, partiamo lenti ma poi non ci ferma nessuno. Non solo: abbiamo il pallino di fare bene le cose. Infatti in tanti ci hanno detto che la nostra è la più bella maratona d’Italia”. 

Cuminetti ha rivolto anche l’auspicio che il Piacenza Calcio, i cui giocatori per tanti anni hanno portato la scritta “Unicef” sul petto, possa risorgere. Pietro Perotti e Alessandro Confalonieri, le colonne portante della Placentia Marathon, hanno poi riservato al presidente: la presenza a La Vigna, di Anna Maria Monti, referente Unicef per l’Abruzzo. Tre anni fa il gemellaggio tra Piacenza e L’Aquila aveva rappresentato un’occasione di scambio tra i bambini piacentini (della Vittorino da Feltre, presente la dirigente Lidia Pastorini) e i loro compagni abruzzesi, colpiti dal terremoto dell’aprile 2009. E ora si pensa di proporre qualcosa di analogo con i ragazzini del Modenese. 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.