Quantcast

Giunta, Dosi tenta la ricomposizione. Colla si defila  foto

E’ terminata poco dopo le 17 la prima giunta informale a palazzo Mercanti. Al termine della seduta nessuno dei protagonisti ha voluto rilasciare dichiarazioni ufficiali. Nelle prossime ore proseguiranno i tentativi di ricucire lo strappo all’interno del Partito Democratico

Più informazioni su

E’ terminata poco dopo le 17 la prima giunta informale a palazzo Mercanti. Al termine della seduta nessuno dei protagonisti ha voluto rilasciare dichiarazioni ufficiali. Nelle prossime ore proseguiranno i tentativi di ricucire lo strappo all’interno del Partito Democratico, si sta sondando la possibilità di far rientrare nell’esecutivo esponenti dell’area che fa riferimento a Francesco Cacciatore. Due i posti certamente disponibili in giunta, quello liberato dal rifiuto di Roberto Colla e il nono assessorato non assegnato. Ancora da riempire pure la casella relativa alla presidenza del consiglio comunale, che sarà occupata in occasione della prima seduta ufficiale di lunedì prossimo 11 giugno. Nel pomeriggio si è tenuto un incontro tra Francesco Cacciatore e il sindaco Paolo Dosi: si attendono possibili evoluzioni. 

ore 16 – Si affollano i portici di palazzo Mercanti. Tassi (Pdl):  “Mi sembra che il sindaco sia abbastanza confuso sulle decisioni da prendere. Voglio ricordare all’attuale amministrazione che c’e’ una citta da governare e un bilancio da approvare entro il 30 giugno. Invito l’amministrazione a fare delle valutazioni e a dare subito un governo alla citta’, diversamente si dimettano ancora prima di partire. E’ probabile che al primo consiglio comunale potremmo assistere al fatto che alcuni non voteranno la presidenza del consiglio”.

ore 15.45 A Palazzo Mercanti arriva Francesco Timpano, neo assessore allo Sviluppo Economico. “Ho saputo anch’io ieri della nomina e ho accettato, poiché la materia affidata riguarda proprio la mia attività accademica. Ho saputo dell’incarico ieri come tutti. E’ una delega importante e sara’ un impegno gravoso perche’ il periodo non e’ dei più’ agevoli. Sono i temi che affronto anche nel mio lavoro all’universita e percio non potevo dire di no al sindaco. La prima cosa sara’ approvare il bilancio perche i tempi ormai ci portano vicini alla scadenza. Sugli aspetti politici della Giunta – ha concluso Timpano – non entro”. Presente sotto Palazzo Mercanti anche Roberto Colla, che non ha voluto rilasciare però dichiarazioni.

ore 15 – Una prima giunta informale a Palazzo Mercanti “blindata” quella iniziata alle 15 con la partecipazione di cinque degli otto assessori designati. Al primo piano del municipio di Piacenza sono arrivati, oltre al sindaco Paolo Dosi, Katia Tarasconi, Silvio Bisotti, Luigi Rabuffi, Paola Beltrani e Tiziana Albasi. Naturalmente non ha partecipato Roberto Colla, defilatosi dall’esecutivo in mattinata, e anche Francesco Timpano e Pierangelo Carbone, già ieri assenti da Piacenza per precendenti impegni. Per il momento bocche cucite sull’evolversi della situazione. 

The day after. Dopo la giornata convulsa di ieri che ha portato alla nascita della giunta Dosi, pare proprio che la partita della sua composizione possa riaprirsi.  E’ stato il primo cittadino a non escludere che possano esserci ancora novità sulla squadra e a rilanciare il dialogo con la componente del Pd rimasta fuori.

Intanto Roberto Colla, designato assessore con le deleghe ai lavori pubblici e sport ha comunicato di non accettare la nomina e annuncia che formerà un gruppo autonomo in consiglio comunale con Lucia Rocchi: i “Moderati”.

Dosi: “Possibili nuove valutazioni sulla composizione” – “Sono stati passaggi concitati – ha spiegato Dosi riferendosi alla giornata di ieri, a margine di un evento pubblico – ed è stata raggiunta la migliore delle sintesi possibili in quel momento. La composizione e il futuro della giunta possono ancora essere sottoposti ad una valutazione, oggi la mia preoccupazione è quella di cominciare a lavorare perchè non possiamo permetterci di dedicare altro tempo a contatti e a confronti che hanno portato a questo esito. Da oggi pomeriggio con la prima convocazione, seppur informale, in municipio dobbiamo cominciare a dare risposte a temi molto importanti”. 

Quanto ai veti contrapposti e all’immagine di divisione offerta in questi giorni, Dosi ammette: “Dobbiamo recuperare senz’altro con tutte le componenti, con il consiglio comunale. Non ci sono state lacerazioni, ma valutazioni diverse di carattere politico, che devono essere recuperate e ci sono tutti i margini per farlo. Io che ho sempre cercato la sintesi migliore possibile, non mi tirerò certo indietro per cercarla. Senza fretta, anche se forse ci si è fatti prendere dalla dimensione dei problemi che ci attendono. Abbiamo un bilancio che dobbiamo portare a casa con un percorso rapido e dobbiamo avere il consenso del consiglio comunale. Dedicheremo ancora il tempo necessario alla giunta, ma posso assicurare che ne ho già molto dedicato in questi giorni ad ascoltare le ragioni di tutti”. 

Queste le dichiarazioni di Paolo Dosi. Dalla prima mattinata sono in corso contatti frenetici per capire se la frattura in seno al Pd può essere ricomposta. Non è escluso dunque che la composizione della giunta possa ulteriormente mutare.

Roberto Colla non accetta la nomina: le motivazioni nel comunicato della civica dei Moderati – IL COMUNICATO

Giovanni Rossi, Segretario Provinciale dei “Moderati” appartenenti alla lista civica “Moderati e Piacentini per Dosi” comunica la non accettazione da parte del Consigliere Roberto Colla della carica di assessore e delle relative deleghe. Tale decisione, espressa ufficialmente in data odierna al Sindaco Paolo Dosi, è stata determinata dai seguenti motivi:

– la mancata effettuazione di un percorso condiviso, da parte di tutta la coalizione, per giungere all’individuazione delle persone e dei ruoli ad esse confacenti in vista di un servizio costruttivo a vantaggio della comunità cittadina,

– la mancanza di serenità che si è venuta a creare nell’ ambito della maggioranza, la quale comprometterebbe fin dall’ inizio la realizzazione del programma comunicato ai cittadini in  campagna elettorale.

Nel contempo il Movimento cittadino dei “Moderati” ha annunciato al Sindaco la prossima costituzione all’ interno della maggioranza del gruppo autonomo dei “Moderati”, a cui appartengono Roberto Colla e Lucia Rocchi, eletti nell’ ambito della lista civica “Moderati e Piacentini per Dosi”.

Giovanni Rossi
Roberto Colla
Lucia Rocchi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.