Quantcast

Lupa Piacenza, ok dei tifosi. Gatti: “Il Piace è ritornato dei piacentini”

Ora si attende la riunione del consiglio del comitato Salva Piace, che ha acquisito il marchio e dovrà ora esprimersi sul suo futuro: "Da parte mia - precisa Gatti - esprimo la più ampia disponibilità ad incontrare e parlare con tutti coloro che fossero interessati". Incontro con il Comune per il campo da gioco

“Sono contento e felice perché oggi il Piacenza Calcio è ritornato dei piacentini”. Esprime soddisfazione il presidente della Libertaspes Marco Gatti all’indomani della riunione dei tifosi all’esterno del Garilli che a larga maggioranza si sono espressi a favore del progetto suo e del fratello Stefano, reduci dal passaggio formale del cambio di denominazione della propria società in Lupa Piacenza.

“Abbiamo scelto l’unico progetto concreto sul tavolo, per il bene del Piace” – hanno detto i sostenitori preferendo la proposta Libertaspes alla disponibilità del titolo dell’Atletico BP Pro Piacenza (serie D), alla rinascita dalla terza categoria e all’ipotesi più “estrema” di fermarsi per un anno in attesa di una proposta più convincente e solida dal punto di vista imprenditoriale.

“Il Piacenza appartiene a tutti quelli che in questi anni hanno gioito e pianto per questi colori – sottolinea Gatti – a quelli che erano a Cosenza il giorno della prima promozione in serie A, a Napoli per lo spareggio, ai tanti che hanno festeggiato una retrocessione mettendoci sempre passione e garantendo sempre il proprio appoggio nonostante le difficoltà”.

Ora si attende la riunione del consiglio del comitato Salva Piace, che ha acquisito il marchio ed è chiamato ad esprimersi sul suo futuro: “Da parte mia – precisa Gatti – esprimo la più ampia disponibilità ad incontrare e parlare con tutti coloro che fossero interessati; spero attraverso i fatti di poter far cambiare idea anche alle persone che magari al momento nutrono qualche riserva sul nostro progetto”.

Entro il 5 luglio è attesa la risposta della Federazione sulla domanda presentata dalla Libertaspes per il cambio di nome e colori, anche se su questo fronte non dovrebbero esserci problemi. Si inizia intanto anche a parlare della possibile casa della nuova squadra: “Spero a breve di avere un incontro con sindaco e assessore allo sport sul tema del campo da gioco e per gli allenamenti, considerato che la proposta da noi avanzata riguarda non solo la prima squadra ma anche il settore giovanile, per noi assolutamente strategico. In questo senso riteniamo fondamentale il dialogo con l’amministrazione comunale”.  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.