Quantcast

Maratona bilancio in consiglio comunale, 24 emendamenti sull’Imu foto

E’ cominciata poco dopo le 16 la seconda delle tre convocazioni del consiglio comunale di Piacenza dedicate all’Imu e alla manovra di bilancio, da approvare entro il 30 agosto. La prima convocazione era stata il 28 luglio mentre l’ultima sarà lunedì 2 luglio. 

Più informazioni su

E’ cominciata poco dopo le 16 la seconda delle tre convocazioni del consiglio comunale di Piacenza dedicate all’Imu e alla manovra di bilancio, da approvare entro il 30 agosto. La prima convocazione si è tenuta il 28 giugno mentre l’ultima sarà lunedì 2 luglio. 
 
Il primo intervento dedicato al tema dell’Imu è di Lucia Rocchi (Moderati): “Romersi è nuovo in questo incarico ma non è sprovveduto in materia. Analizzando le tariffe proposte dall’assessorato mi sembra che i tassi siano accettabili. L’aumento della tariffa sulla prima casa è stato basso e non c’è stato il desiderio di infierire sui contribuenti, salvaguardando le categorie più deboli. Pagare le tasse secondo criteri di equità e giustizia non può che essere in questo momento di difficoltà un gesto civile e di solidarietà”.

Il dibattito è poi proseguito con l’intervento del consigliere del Pdl Marco Tassi: “Mi sembra che per un consiglio comunale che deve votare una manovra cosi pesante come l’Imu ci sia troppo spirito di adeguamento e non si cercano maggiori risposte. L’Imu è una patrimoniale dello Stato e bisogna fare qualcosa per ridurre la tassazione al minimo per favorire i cittadini”. Spazio poi a Stefano Cugini (Pd) che ha sottolineato come “partite come l’Imu richiedono più concretezza e condivisione. Alcuni temi, come quello del welfare e del sociale, devono essere tutelati”.
 
Interviene anche il consigliere della Lega Nord Massimo Polledri: “L’Imu come è adesso è completamente diversa da quello progettata dal passato Governo, che doveva favorire il federalismo. Adesso è una tassa iniqua, confusa, che incentiva a lasciare sfitte le abitazioni. Non condiviamo la scelta del Comune di aumentare la tassazione, e pensiamo che avrebbe dovuto mantenere i tassi al minimo. Oggi siamo chiamati a non abbassare la testa e dire di non a questa tassa ingiusta ed inutile”.

ORDINI DEL GIORNO – Terminato il dibattito sulla regolamentazione dell’Imu, si passa agli ordini del giorno. Dopo il ritiro del primo ordine del giorno in programma, si passa alla proposta del consigliere Paolo Garetti (Pdl) riguardante l’utilizzo dell’Imu per migliorare la qualità della vita, attraverso una modulazione dell’imposta che favorisca i comportamenti virtuosi. Pronta la risposta dell’assessore Romersi: “L’ordine del giorno è condivisibile ed è accolto. Resta da vedere in che modo favorire questi comportamenti virtuosi”. A tal proposito è arrivato anche il commento di Christian Fiazza (Pd) che ha spiegato come “questa amministrazione è responsabile e continueremo a metterci in discussione. Votiamo questo ordine del giorno perchè ci crediamo”. Terminata la discussione si è aperta la votazione: l’ordine del giorno è approvato con 27 voti favorevoli su 28.

Il terzo ordine del giorno in programma è quello presentato da Stefano Borotti (Pd): “Chiediamo all’amministrazione se sono in programma agevolazioni dell’Imu per le Onlus sociosanitari ed educativi e per le giovani coppie che acquistano immobili da ristrutturare”. La prima risposta arriva da Massimo Polledri (Lega Nord): “Voto favorevolmente alla proposta ma mi chiedo come mai non sia stata inserita prima dall’amministrazione”. Al termine è arrivata anche la risposta di Pierangelo Romersi: “Sono buone proposte e nei prossimi giorni verificheremo se sia possibile venire incontro a queste realtà”. L’ordine del giorno è stato approvato con 27 voti favorevoli. Il quarto e ultimo ordine del giorno è quello proposto da Carlo Pallavicini (Sinistra per Piacenza), che chiede di usare l’Imu per punire le imprese oggetto di segnalazione all’Ispettorato del Lavoro. Dopo un’accesa discussione sul tema, l’ordine del giorno è stato respinto con 24 voti contrari.

EMENDAMENTI – Terminati gli ordini del giorno sono stati presentati e votati 24 emendamenti riguardanti l’approvazione delle aliquote Imu.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.