Quantcast

Nuovo pronto soccorso, battesimo di fuoco ma nessun disagio foto

Pienamente operativo il nuovo Pronto Soccorso, traslocato nei nuovi locali; attivo anche il nuovo accesso pedonale, a fianco di quello per le barelle dei mezzi di soccorso. Subito impegnativo il primo giorno, con un alto numero di accessi. Non si sono però verificati particolari disagi

Più informazioni su

Le attività cliniche del Pronto Soccorso traslocano nei nuovi locali. Dalla mattinata di oggi è attivo anche il nuovo accesso pedonale, che si colloca a fianco di quello per le barelle dei mezzi di soccorso.


Un “battesimo di fuoco” quello odierno
: “E’ stata una mattinata particolarmente impegnativa – spiega il primario del Pronto Soccorso Andrea Magnacavallo – che ha fatto registrare un numero molto alto di accessi. Non si sono comunque registrati particolari disagi: certamente alcuni aspetti vanno perfezionati ma eravamo assolutamente preparati a gestire al meglio il passaggio”.

La novità più importante del nuovo Pronto Soccorso, pienamente operativo dalle sette di questa mattina, è l’ingresso unificato per le ambulanze e il pubblico: negli anni passati – sottolinea Magnacavallo  – la separazione del triage dall’accesso per le ambulanze era un’anomalia funzionale che è stata superata. L’altra novità importante è il sistema di trasparenza nei confronti dell’utenza, con monitor che consentiranno ai pazienti di visualizzare in tempo reale il carico dei codici in attesa nel Pronto Soccorso e la situazione di congestione. Al singolo utente verrà consegnato un codice alfanumerico molto breve, tramite il quale potrà vedere la sua situazione, quando è stato preso in carico, quando e se sono stati commissionati degli esami. E’ un grande passo in avanti nella comunicazione nei confronti dell’utenza. I nuovi spazi sono importanti per migliorare la funzionalità, ma non aumentano rispetto a quelli disponibili: quando i lavori saranno terminati completamente avremo anche spazi in più. Stiamo andando verso un’organizzazione per intensità di cura: con un area dedicata ai codici più gravi con una priorità e un’altra area distinta dedicata ai codici minori, che pertanto non dovranno attendere l’esaurirsi di tutti gli altri”.

Bilancio Ausl, sindacati e azienda a confronto in Provincia

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.