Quantcast

Ruba sotto gli occhi della 90enne paralizzata, arrestato

Si introduce per rubare nell'abitazione di un'anziana 93enne, e alla vista della donna, forse impietosito, la bacia sulla fronte prima di fuggire. Purtroppo per lui viene sorpreso dalla badante della signora e il pronto intervento della polizia conclude l'opera facendo scattare le manette ai polsi di un piacentino di 43 anni

Più informazioni su

Si introduce per rubare nell’abitazione di un’anziana 93enne, e alla vista della donna, forse impietosito, la bacia sulla fronte prima di fuggire. Purtroppo per lui viene sorpreso dalla badante della signora e il pronto intervento della polizia conclude l’opera facendo scattare le manette ai polsi di un piacentino di 43 anni, con alle spalle una lunga lista di precedenti.

E’ stata la badante a dare l’allarme ieri mattina intorno alle 11, richiamando in via Alberoni una volante che si trovava nelle vicinanze. Giungendo sul posto gli agenti notavano un uomo che alla loro vista cercava di prima di nascondersi e poi di fuggire strattonando i due poliziotti: “Nessuno mi ha mai fermato – ha protestato – e adesso devo andare a mangiare”. In realtà di lì a poco si è ritrovato negli uffici della questura: secondo quanto riscostruito, era infatti stato lui ad introdursi poco prima nell’abitazione della 93enne piacentina, malata di Alzheimer e costretta sulla sedia a rotelle, approfittando dei pochi minuti in cui la badante si era allontanata per la spesa. Il ladro, saltando dalla finestra del pianerottolo dello stabile, era riuscito a raggiungere il davanzale dell’appartamento dell’anziana: una volta dentro aveva rovistato alla ricerca di denaro e preziosi, per poi decidere di portare via un televisore che aveva avvolto in un lenzuolo trovato in casa. E’ stato a questo punto, secondo quanto da lui stesso riferito, che, vista la donna, le avrebbe dato un bacio sulla fronte prima di fuggire. Improvvisamente si è però trovato di fronte la badante, alla quale ha spiegato che era stata la stessa padrona di casa a farlo entrare (versione assolutamente non credibile viste le condizioni di salute dell’anziana) cercando di allontanarsi.

Addosso aveva anche un mazzo di chiavi sottratto all’interno dell’abitazione con lo scopo di aprire la porta di ingresso. E’ stato quindi arrestato con l’accusa di furto aggravato, resisitenza a pubblico ufficiale e violenza sulle cose. Sarà processato per direttissima.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.