Quantcast

Scuole d’infanzia, approvato il piano di qualificazione da 242mila euro

La Giunta provinciale ha approvato questa mattina il “Piano di riparto delle risorse destinate agli interventi di qualificazione e miglioramento per le scuole dell’infanzia del sistema nazionale di istruzione per l’anno finanziario 2011?

Più informazioni su

SCUOLE DELL’INFANZIA: GLI INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO, QUALIFICAZIONE E DI SOSTEGNO A FIGURE DI COORDINAMENTO PEDAGOGICO

La Giunta provinciale ha approvato questa mattina il “Piano di riparto delle risorse destinate agli interventi di qualificazione e miglioramento per le scuole dell’infanzia del sistema nazionale di istruzione per l’anno finanziario 2011?. Per gli interventi dell’anno finanziario 2011, la Regione Emilia Romagna ha assegnato alla Provincia di Piacenza una somma pari a 241.968,94 euro e i fondi, come ha spiegato l’assessore al Sistema scolastico e della Formazione Andrea Paparo verranno destinati a due obiettivi principali. “Si tratta – ha illustrato l’assessore Paparo – di risorse importanti per un segmento, quello delle scuole per l’infanzia, che soprattutto in questo momento necessita di un sostegno per il proseguimento dell’attività di qualità. Le risorse verranno utilizzate per l’attuazione di interventi rivolti alla formazione integrale della personalità dei bimbi da 3 a 6 anni; si tratta di un impianto e una ripartizione di risorse rodati nel tempo e condivisi a beneficio di un sistema scolastico locale di qualità ”.

Scendendo nel dettaglio, oltre 56mila 900 euro saranno riservati alla qualificazione delle scuole dell’infanzia, alla continuità educativa relativa all’integrazione di bambini con deficit, all’educazione interculturale e alla prevenzione del disagio sociale (i destinatari sono aggregazioni di almeno tre scuole per l’infanzia del sistema nazionale di istruzione). Al momento sono state presentate domande di contributo da 12 aggregazioni di scuole, per altrettanti progetti che presentano tutti i requisiti richiesti per l’ammissibilità al contributo.

Altri 163.530 euro saranno invece indirizzati al miglioramento del contesto e della proposta educativa in generale delle scuole per l’infanzia private, con attenzione all’adozione di maggiore flessibilità degli orari, la realizzazione del raccordo con i nidi e la scuola dell’obbligo e la valorizzazione del coinvolgimento dei genitori nel progetto educativo (in questo caso i destinatari sono aggregazioni di almeno tre scuole per l’infanzia private paritarie). Sono state presentate richieste di accesso ai contributi: dalla Fism (Federazione italiana scuole materne) provinciale, (con un progetto,  relativo a 34 scuole, finalizzato alla diffusione della compresenza del personale nei turni previsti, al fine di garantire l’innalzamento della qualità derivante da un miglior rapporto numerico adulti/bambini) e dalla cooperativa sociale Casa Morgana (quale referente di un’aggregazione di 4 scuole paritarie con un progetto finalizzato alla compresenza del personale al fine di realizzare una continuità nido-materna attraverso laboratori di psicomotricità).

Infine 21.488 euro saranno destinati alla dotazione di coordinatori pedagogici con l’obiettivo di favorire la continuità educativa attraverso azioni di sostegno alle figure di coordinamento pedagogico (i destinatari sono aggregazioni di scuole per l’infanzia paritarie). Ha presentato domanda unicamente la Fism provinciale per un progetto di coordinamento realizzato nell’anno scolastico 2008/2009.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.