Quantcast

A Villa Braghieri concerto tributo ai Pink Floyd

L'associazione culturale "La città ideale" di Castel san Giovanni, in collaborazione con il comune di Castel San Giovanni, organizza un evento nel parco di Villa Braghieri: un concerto tributo ai Pink Floyd con la formazione "Total Eclipse"

Più informazioni su

L’associazione culturale “La città ideale” di Castel san Giovanni, in collaborazione con il comune di Castel San Giovanni, organizza un evento nel parco di Villa Braghieri: un concerto tributo ai Pink Floyd con la formazione “Total Eclipse”. L’evento si terrà sabato 7 luglio dalle ore 22, una parte del ricavato andrà come contributo di beneficenza, in accordo con l’amministrazione comunale di Castel San Giovanni al comune terremotato di Finale Emilia.
 
Alcune note sul concerto: 
 
Il progetto Total Eclipse nasce proprio a fine estate 2009 leggendo Echoes: il recente tour mondiale di David Gilmour e le insistenti voci di una imminente reunion – spente purtroppo dalla prematura scomparsa di Richard Wright – avevano riacceso in tutti noi l’interesse per la musica dei Pink Floyd, quella musica che M. Forleo in una sua recensione ha definito “spaziale, nel senso di saper costruire una molteplice direzionalità di temi musicali ed evocare il più ampio spettro di sentimenti”.
 
Abbiamo iniziato ad incontrarci in sala prove quasi per gioco e anche per uscire dalla monotonia delle “solite covers più o meno commerciali” ed un anno dopo ci siamo ritrovati in dieci elementi e con tanta voglia di eseguire dal vivo la musica dei Pink Floyd.
 
Il repertorio è costituito dai pezzi più rappresentativi della band londinese a partire dagli esordi con Syd Barrett, co-fondatore dei Floyd, geniale compositore nonché chitarrista e cantante e primo leader indiscusso, fino a The Wall ossia l’ultimo lavoro che ha visto la partecipazione attiva di tutti e quattro i componenti di quella che può dirsi la formazione storica.
La scaletta dei Total Eclipse, che prevede l’esecuzione integrale del leggendario album The Dark Side Of The Moon, comprende ovviamente i brani più famosi della band – Shine On You Crazy Diamond, Wish You Were Here, Another Brick In The Wall, Confortably Numb – ma anche brani raramente proposti dalle tribute band italiane come ad esempio il primo singolo pubblicato nel 1967 Arnold Layne, Remember A Day dal primo album A Saucerful Of Secrets e Fat Old Sun da Atom Heart Mother riproposte anche da David Gilmour nella recente tourneè, Echoes dall’album Meddle, Dogs dall’album Animals ed il tutto accompagnato da una attenta regia audio/luci e da proiezioni su schermo gigante.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.