Quantcast

Archeotravo, scavi aperti ai turisti

Come ogni anno, torna la campagna di scavo nel sito neolitico di Sant’Andrea. Archeotravo invita i curiosi e gli appassionati di archeologia ad osservare uno scavo in tempo reale. Oasi preistorica immersa fra il verde delle colline della Val Trebbia, la zona archeologica dove sorge il parco è da decenni un’area di ricerca preistorica di primo interesse.

Più informazioni su

Come ogni anno, torna la campagna di scavo nel sito neolitico di Sant’Andrea. Archeotravo invita i curiosi e gli appassionati di archeologia ad osservare uno scavo in tempo reale. Oasi preistorica immersa fra il verde delle colline della Val Trebbia, la zona archeologica dove sorge il parco è da decenni un’area di ricerca preistorica di primo interesse.

Sotto la direzione scientifica della dott.ssa Bernabò Brea della Soprintendenza Archeologica dell’Emilia-Romagna e la collaborazione dell’associazione La Minerva di Travo, degli studenti delle Università di Trento, Ferrara, Milano e di alcuni volontari, i visitatori saranno gli spettatori privilegiati delle ricerche archeologiche finalizzate a verificare la presenza di altre capanne d’età neolitica. Al termine dello scavo il settore verrà musealizzato e andrà ad integrare l’ampia area di scavo archeologico già visibile all’interno del parco archeologico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.