Quantcast

Asp Azalea senza vertici, il Pd: “Preoccupati per i servizi e l’occupazione”

Preoccupazione per la situazione finanziaria dell’Azienda Servizi alla Persona “Azalea”, nata nel 2010 dalla fusione degli istituti "Albesani" di Castelsangiovanni e "Andreoli" di Borgonovo Valtidone (in provincia di Piacenza) rimasta senza governance.

Preoccupazione per la situazione finanziaria dell’Azienda Servizi alla Persona “Azalea”, nata nel 2010 dalla fusione degli istituti “Albesani” di Castelsangiovanni e “Andreoli” di Borgonovo Valtidone (in provincia di Piacenza) e rimasta senza governance. La manifestano i circoli del Partito Democratico della Valtidone, Valluretta e Valtrebbia all’interno di un documento presentato nel corso di una conferenza stampa alla sede del Pd: presenti il segretario provinciale Vittorio Silva, il consigliere regionale Marco Carini e amministratori e rappresentanti dei circoli interessati.

“E’ inaccettabile che l’Asp Azalea – ha sottolineato Silva – nella difficile situazione in cui si trova, sia rimasta senza amministratori dopo le dimissioni di presidente e consiglio; i comuni di Borgonovo e Castelsangiovanni che detengono le maggiori quote, devono intervenire per ripristinare una governance e definire un piano di riequilibrio economico”. Si stima che il debito accumulato abbia superato il milione e mezzo, anche se il bilancio 2011 non è stato ancora approvato. 

“L’Asp Azalea rappresenta un patrimonio di competenze e professionalità – ha aggiunto Carini – per tutto il distretto socio sanitario e un presidio fondamentale per l’assistenza alla popolazione anziana di quel territorio. C’è dunque il tema dei servizi erogati, ma anche quello dell’occupazione. La Regione è stata investita del problema solo con una richiesta di scissione da parte dei due enti che hanno costituito l’Asp, nei mesi scorsi ci sono stati vari incontri e anche un carteggio, ma i dati reali della situazione finanziaria dell’ente non sono mai stati resi noti. Sono il presupposto indispensabile per uscire da questa impasse e stabilire un piano di sviluppo in prospettiva”.

Ecco un estratto del documento redatto dal Pd

Il Partito Democratico ritiene necessario denunciare la gravità della situazione e le conseguenze che i ritardi decisionali accumulati stanno avendo sul futuro della stessa Azienda con inevitabili ricadute sia sui cittadini/utenti dei servizi e sia sul personale dipendente della stessa Azienda, oltre che sui bilanci dei Comuni soci.

E’ necessario agire rapidamente per evitare che la situazione precipiti definitivamente. Pertanto occorre che l’Assemblea dei Soci di Asp Azalea, ed in particolare i soci maggioritari dell’Azienda ossia il Sindaco del Comune di Borgonovo Val Tidone e il Sindaco del Comune di Castel San Giovanni, si attivino con urgenza per attuare i seguenti provvedimenti non più rinviabili:

– stabilizzare la governance di Asp Azalea tramite la nomina dei nuovi amministratori.

– farsi parte attiva affinché l’Azienda sui doti al più presto di un realistico e concreto Piano di rientro dal disavanzo e di un corretto piano di riparto proporzionale delle perdite;

– far sì che i nuovi amministratori si impegnino a garantire in maniera univoca:
– i servizi per i cittadini;
– l’occupazione di tutto il personale attualmente impiegato;
– un rigoroso e credibile piano di risanamento economico e un concreto piano di sviluppo e rilancio aziendale;

In questo quadro si ritiene inoltre necessario, stante la complessità della situazione, chiedere il supporto della Regione Emilia Romagna per l’individuazione di un percorso utile e risolutivo per uscire dalla crisi in cui versa oggi Asp Azalea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.