Quantcast

Azionariato popolare per Lupa Piacenza, “il 49 per cento ai tifosi”

L’Azionariato Popolare è uno dei pilastri portanti su cui la famiglia Gatti e tutta la dirigenza di Lupa Piacenza vogliono fondare il progetto di rilancio del Piacenza Calcio

Più informazioni su

Con il presente comunicato Lupa Piacenza introduce le principali linee guida dell’iniziativa di Azionariato Popolare, prospettata nel piano industriale presentato a fine giugno, che sarà implementata nei prossimi mesi.

L’Azionariato Popolare è uno dei pilastri portanti su cui la famiglia Gatti e tutta la dirigenza di Lupa Piacenza vogliono fondare il progetto di rilancio del Piacenza Calcio. Tale iniziativa avrà il principale scopo di creare una rappresentanza responsabile e democratica dei tifosi, i quali, attraverso la partecipazione al capitale sociale del Club, ne diventerebbero  concretamente parte attiva nella governance.

Grande entusiasmo nelle parole del Presidente Marco Gatti che si è così espresso in merito: «Le società possono fallire, ma la fede e la passione per i propri colori no. Per questo con lo strumento dell’azionariato popolare vogliamo dare vita ad una concreta iniziativa rivolta a tutti i tifosi che, attraverso la sottoscrizione di un pacchetto azionario ottenuto con il versamento di una  quota simbolica, otterrebbero la possibilità di aver una rappresentanza in società.

Nello specifico stiamo, anche con l’aiuto dei nostri consulenti, finalizzando il disegno delle tecnicalità giuridiche e operative. L’obiettivo è conferire ampio slancio a questo strumento. I tifosi potranno realmente partecipare attivamente alle decisioni della propria squadra del cuore, detenendo una componete azionario del Club ed eleggendo una rappresentanza da inserire nel Consiglio di Amministrazione, seguendo un modello già attivo e di successo presente, per esempio, in alcune realtà sportive in Germania, Spagna e Regno Unito.

Indicativamente, le quote di “Lupa Piacenza S.s.d.r.l” che il prossimo anno sarà “Piacenza Football Club 1919” saranno detenute totalmente da un Società Cooperativa per Azioni che sarà costituita ex-novo, dove il 51% che resterà in mano all’attuale presidenza, mentre il restante 49% sarà aperto a chiunque volesse acquisire quote azionarie. Ora dobbiamo gestire al meglio quest’anno di assestamento, strutturarci come società in linea con il nostro progetto e pensare solo a riportare il simbolo del Piace in alto quanto prima.

Nei prossimi mesi ne saprete di più…».


Il vicepresidente Seccaspina: “Investire sui giovani la chiave del successo”

“Investire oggi sui giovani è la chiave del successo. Lupa Piacenza crede nei ragazzi e nella loro formazione umana e calcistica e per noi il settore giovanile rappresenta la centralità del progetto tecnico societario”. A sottolinearlo il vicepresidente di Lupa Piacenza Paolo Seccaspina. “Gli sforzi economici della proprietà ci hanno portato a poter accogliere un numero maggiore di giovani calciatori (gli iscritti in questa stagione saranno oltre 300), ma soprattutto ci hanno permesso di migliorare qualitativamente lo Staff Tecnico accordandoci con tecnici dall’eccellente curriculum come, Gianluca Narducci, Lorenzo Pancini e Filippo Lombardelli (tutti e tre provenienti dal Piacenza Calcio), e per la supervisione delle categorie “Giovanissimi, Allievi e Juniores” con il grande Felice Secondini affiancato dall’esperto Nicola Binchi.

“Crediamo che il calcio giovanile debba essere un momento di aggregazione e di incontro per i ragazzi della città e della provincia, un’esperienza formativa e di crescita umana, ma anche un modo per acquisire sicurezza, coscienza nelle proprie qualità e volontà di migliorarsi. Il nostro obiettivo è pertanto creare un ambiente sereno e funzionale, che accompagni i giovani calciatori lungo uno strutturato percorso educativo-sportivo. Per la fascia d’età più bassa ci siamo affidati a dei professionisti dalle grandi qualità tecniche e formative che hanno cresciuto tante generazioni di giovani calciatori come il Prof. Fabrizio Giorgi, affiancato da Roberto Zilli nelle vesti di coordinatore della scuola calcio e pulcini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.