Quantcast

Baristi ingannati dal finto rappresentante, truffa da 20mila euro

Ventimila euro per attivare la collaborazione con una società di scommesse che in realtà sarebbe potuta avvenire gratuitamente. In questo modo sono stati raggirati due commercianti piacentini, fratello e sorella, titolari di due bar in provincia. Autore della truffa un 43enne modenese, denunciato dai carabinieri

Più informazioni su

Ventimila euro per attivare la collaborazione con una società di scommesse che in realtà sarebbe potuta avvenire gratuitamente. In questo modo sono stati raggirati due commercianti piacentini, fratello e sorella, titolari di due bar in provincia. Autore della truffa un 43enne modenese, non nuovo a questo tipo di azioni. L’uomo, fingendosi rappresentante di una società di scommesse, per la quale aveva lavorato in passato per poi venire licenziato, ha proposto agli esercenti di attivare la collaborazione con l’azienda: avrebbero dovuto acquistare pc dotati di particolari software per la cifra complessiva di 20mila euro. 

Purtroppo per loro avrebbero potuto svolgere la stessa operazione a costo zero, utilizzando una semplice connessione ad internet, come hanno scoperto contattando direttamente l’azienda. Il truffatore intanto era già sparito con il denaro. I due fratelli si sono così rivolti ai carabinieri, che al termine delle indagini hanno identificato il 43enne, denunciato a piede libero per truffa. Un trucco non nuovo quello da lui utilizzato, che in passato gli ha permesso di raggirare altri ignari clienti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.