Quantcast

Crisi, “Il Sole”: “ll sistema Piacenza tiene grazie all’agroalimentare”

Il direttore di Confindustria Piacenza Cesare Betti lo aveva anticipato alcune settimane fa: nonostante la crisi economica, il "sistema" Piacenza tiene meglio di tanti altri, anche al Nord

Più informazioni su

Il direttore di Confindustria Piacenza Cesare Betti lo aveva anticipato alcune settimane fa: nonostante la crisi economica, il “sistema” Piacenza tiene meglio di tanti altri, anche al Nord. Ed ecco che “Il Sole 24 Ore” dedica un’ampia pagina alle performance del nostro territorio, dove spiccano l’export e le eccellenze agroalimentari.

La provincia di Piacenza ha collezionato nell’ultimo anno e mezzo – spiega “Il Sole” – performance straordinarie in termini di export: +34% nel 2011, +29,7% nel primo trimestre di quest’anno, con valori doppi per macchinari, prodotti alimentari e anche nella moda. I dati del primo semestre 2012 diffusi ieri dal centro studi Confindustria fotografano sì un rallentamento, rispetto a un 2011 chiuso con produzione a +6,6% e fatturato a +9,3, ma che non tocca le vendite estere (+9,9%) bensì solo la domanda interna (-5,7%). Con l’alimentare ancora in crescita sia dentro (+1,4) sia fuori dai confini (+23,4).

Ma è soprattutto sul mercato del lavoro che Piacenza spicca come eccellenza italiana, con un tasso di disoccupazione fermo al 4,8%, meno della metà della media del Paese. Un primato confermato dal centro Studi confindustriale: l’occupazione ha tenuto nei primi sei mesi dell’anno e non si prevedono scossoni da qui a dicembre.

LEGGI L’ARTICOLO INTEGRALE QUI

De Micheli (Pd) commenta “Il Sole 24 Ore”: “Dentro la crisi Piacenza ha carte importanti da giocare, ora politica industriale locale”

“Dentro la crisi, che ancora incide profondamente sulle prospettive di crescita del nostro territorio, Piacenza e le sue imprese migliori hanno carte importanti da giocare anche sulla scena globale”. E’ il commento della parlamentare piacentina del Partito Democratico Paola De Micheli ai dati forniti da Confindustria in relazione all’analisi congiunturale e all’ampio articolo dedicato al tessuto produttivo di Piacenza da “Il Sole 24 Ore”.

“Un ritratto importante – sottolinea la De Micheli – quello riportato dal quotidiano economico che testimonia la tenacia degli operatori dell’economia locale nel tenere testa alla recessione e di fatto celebra alcune delle caratteristiche che stanno inscritte nel nostro dna, quella tradizione del saper fare abbinata ad una cultura della morigeratezza che ha spinto tante aziende piacentine nella sfera dell’eccellenza, riconosciuta anche al di fuori d’Italia, come indicano i numeri dell’export”. “Senza negare le difficoltà che purtroppo – aggiunge – attanagliano alcuni settori, non si può non registrare con fiducia gli elementi positivi che ci differenziano da altre realtà anche limitrofe, e che nella prospettiva della creazione della provincia emiliana ‘del gusto’ candidano Piacenza a recitare un ruolo da protagonista”.

“Il comparto agroalimentare – fa notare – si conferma infatti trainante per la nostra economia, come dimostrano i tanti casi eccellenti citati da “Il Sole 24 Ore”: si tratta di consolidarlo insieme alle altre tradizioni manifatturiere del nostro territorio, come la meccanica e la raccorderia. Credo che si aprano inoltre nuovi spazi per mettere in atto una vera politica industriale a livello locale finalizzata a dare sostegno ad altri settori tradizionalmente radicati nella nostra provincia, come quello energetico e quello della filiera ambientale, davvero strategici per il nostro futuro”.

Intervento dell’assessore provinciale Filippo Pozzi 

“ATTIVITA’ DI EXPORT FONDAMENTALE PER AFFACCIARSI SU NUOVI MERCATI”
L’assessore Pozzi: “Ottima la collaborazione tra Provincia e Autogrill. Il settore agroalimentare va promosso con convinzione per lo sviluppo del territorio piacentino”
 
L’assessore provinciale all’Agricoltura Filippo Pozzi interviene su quanto affermato dal quotidiano Sole24Ore in merito alla buona tenuta del sistema Piacenza grazie al settore agroalimentare.
“Siamo orgogliosi  – sottolinea l’assessore Pozzi – del fatto che l’agroalimentare piacentino sia uno dei principali fattori della tenuta del nostro comparto economico. L’attività di export, fino a qualche tempo fa riservata a pochissime aziende, oggi, in un periodo di stagnazione del mercato interno e con un livello di tassazione senza precedenti, diventa fondamentale per il fatturato e per affacciarsi su nuovi mercati”. 
Quindi un accenno alla collaborazione tra Provincia di Piacenza e Autogrill. “Siamo contenti  – ha aggiunto Pozzi – che, nel novero delle buone iniziative del settore agroalimentare, sia stata citata anche la collaborazione con Autogrill che l’Amministrazione provinciale ha voluto fortemente, investendo ingenti risorse. Mi auguro che questi dati, incoraggianti in un contesto come quello attuale, ricordino, una volta di più, che quello agroalimentare è un settore da promuovere con grande convinzione; non solo per divulgare le nostre eccellenze ma come vero aiuto allo sviluppo economico del territorio piacentino”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.