Quantcast

Denuncia il furto del telefonino ma viene querelato per percosse

E’ successo ieri pomeriggio in via Alberoni a Piacenza e protagonisti dell’episodio sono tre cittadini originari del Burkina Faso. L’uomo è stato denunciato dalla nipote.

Più informazioni su

Denuncia il furto del suo telefonino ma viene querelato dalla nipote per percosse. E’ successo ieri pomeriggio in via Alberoni a Piacenza e protagonisti dell’episodio sono tre cittadini originari del Burkina Faso.

L’uomo, un quarantenne residente a Piacenza, poco dopo le 15 di ieri ha avvertito la polizia dicendo di essere stato vittima di un furto in via Alberoni da parte di un connazionale al termine di un litigio. Giunte sul posto, le volanti sono state condotte dall’uomo in piazzale Marconi dove dopo poco tempo il quarantenne ha riconosciuto il responsabile del furto, un 29enne del Burkina Faso. Fermato dagli agenti il ragazzo ha subito confessato il reato e ha inoltre dichiarando di voler restituire il telefono che nel frattempo aveva nascosto a casa propria. Dopo aver restituito il cellulare, la moglie del ragazzo ha dichiarato che il motivo del furto sarebbe stato un litigio scoppiato poco tempo prima. Secondo la versione della moglie il quarantenne, zio della stessa donna, l’avrebbe percossa violentemente e il marito sarebbe intervenuto per difenderla.

Invitati in Questura, il quarantenne e la nipote hanno esposto entrambi denuncia: il primo ha querelato il marito della donna per furto , mentre la seconda ha denunciato lo zio per percosse.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.