Quantcast

Dilettanti, le piacentine in eccellenza: Fiore, Lupa e Fiorenzuola

Parlerà piacentino il campionato d’eccellenza 2012-13. Saranno tre infatti le squadre di calcio dilettanti della nostra provincia che a partire dal prossimo 9 settembre saranno impegnate nel campionato d’eccellenza.

Parlerà piacentino il campionato d’eccellenza 2012-13. Saranno tre infatti le squadre di calcio dilettanti della nostra provincia che a partire dal prossimo 9 settembre saranno impegnate nel campionato d’eccellenza. Ancora da decidere i gironi ma molto probabilmente Fiorenzuola, Lupa Piacenza e Royale Fiore saranno inserite nello stesso gruppo.

Tutti riflettori saranno puntati sulla Lupa Piacenza, la società nata dalle ceneri della Libertaspes che lo scorso giugno si è aggiudicata il marchio del fallito Piacenza Calcio. Una vera e propria rivoluzione quella messa in atto in queste settimane dai fratelli Gatti, che nel giro di 3-4 anni puntano a riportare il simbolo del Piace nelle serie professionistiche. Nonostante la vittoria del campionato di promozione dello scorso anno, sono tanti i volti nuovi portati in biancorosso dal neo direttore sportivo Marzio Merli. Tra tutti i centrocampisti Orlandini, Serio e Fumasoli, e gli attaccanti Chiaia e Valla. Da non dimenticare anche gli arrivi di Fogliazza e del portiere Govoni. Il confermato mister Sozzi avrà quindi a disposizione un’ottima rosa per puntare diritto al salto di categoria. L’unica incognita sarà la reazione di giocatori e dirigenti al peso e all’onore dello stemma del Piacenza Calcio. Il raduno è già stato fissato per il 2 agosto allo stadio Garilli.

Chi invece è uscito a bocca asciutta dalla votazione per decidere il futuro del marchio del Piacenza Calcio è stato il Royale Fiore. Ma nonostante la delusione, patron Rizzo, che ha comprato il titolo sportivo del San Nicolò Marsaglia, ha allestito una squadra molto competitiva che fino all’ultimo si giocherà le proprie carte per la vittoria del campionato. In mezzo al campo mister Ghirardelli potrà infatti contare sull’affiatata coppia Orrù e Melotti, quest’ultimo tornato all’attività agonistica dopo un’esperienza da allenatore, già vincitrice di un campionato d’eccellenza con il Fiorenzuola. A completare la squadra sono poi arrivati l’ex bandiera del San Colombano Paolo Loprieno e i forti Liverani, Fornaroli e Martinelli.

Ha scelto invece la via degli “ex” il presidente Pinalli per il suo Fiorenzuola. Dopo la retrocessione dello scorso anno, quest’estate in Valdarda sono infatti tornati Dennis Piva, Luca Franchi e Daniele Pizzelli. Con loro sono arrivati in rossonero anche Sessi e Delledonne. Minirivoluzione anche fuori dal campo, dove dagli odiati cugini del Fidenza sono arrivati il direttore sportivo Guarneri e l’allenatore Mantelli. Da verificare le condizione fisiche di Luca Franchi al ritorno dopo un lungo infortunio, ma se il bomber piacentino torna ai livelli di 3 anni fa anche il Fiorenzuola potrà davvero dire la sua in questo campionato.

Leggi anche – Calcio dilettanti, facciamo il punto sulla serie D

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.