Quantcast

Il vescovo di Sarajevo a Piacenza: “Lavorare per l’integrazione religiosa” foto

Il sindaco Paolo Dosi ha ricevuto il cardinale Vinko Puljic di Sarajevo, in visita a Piacenza.

Più informazioni su

Il sindaco Paolo Dosi ha ricevuto il cardinale Vinko Puljic di Sarajevo, in visita a Piacenza. “Sono molto felice di essere qui perché durante la guerra in tanti hanno lasciato il nostro Paese per venire in Italia, quindi grazie non solo a Piacenza, ma a tutta la comunità italiana – dice il vescovo -. Dobbiamo lavorare molto per l’integrazione religiosa, perché bisogna cambiare mentalità a livello mondiale. Prima è necessario stabilire un’uguaglianza: siamo tutti uguali, sotto il profilo dei diritti, della dignità umana e del rispetto delle leggi. E poi bisogna far conoscere la nostra diversità, ed accettarla. Non è facile creare questo clima, perché esistono manipolazioni messe in atto da poteri forti, ma questa è la base per poter lavorare insieme”. 

All’incontro erano presenti anche il presidente del consiglio comunale, Claudio Ferrari, e il parrocco di Sant’Antonino, don Giuseppe Basini. Il vescovo Puljic ha poi parlato della “sua” Sarajevo. “E’ una città molto interessante – racconta -, è la capitale della Bosnia Erzegovina ed è a maggioranza musulmana, soprattutto dopo il conflitto nell’ex Jugioslavia, ma esiste anche una organizzata chiesa cattolica. E’ molto rispettata, perché durante la guerra ha lavorato molto per la pace”. 

Watch live streaming video from cpilive at livestream.com

Trespidi: “Dalla Provincia sostegno e comprensione alle difficoltà del lavoro pastorale a Sarajevo”
 
Il presidente della Provincia Massimo Trespidi ha incontrato questa mattina nel palazzo di corso Garibaldi l’arcivescovo di Sarajevo, cardinale Vinko Puljic, testimone di pace e convivenza tra religioni e popoli diversi, in città da ieri per le celebrazioni dedicate al patrono di Piacenza Sant’Antonino. Il cardinale (accompagnato questa mattina da don Giuseppe Basini, parroco di Sant’Antonino), nel ricordare l’esperienza personale vissuta durante la guerra e le difficoltà attuali della Chiesa cattolica a Sarajevo, ha annunciato la volontà di organizzare un convegno nel proprio Paese con la Comunità di Sant’Egidio. “E’ più facile ricostruire le case – ha detto l’arcivescovo di Sarajevo – rispetto al cuore”. “La Provincia di Piacenza – ha detto il presidente Trespidi – intende esprimere sostegno e comprensione rispetto alle difficoltà del lavoro pastorale a Sarajevo. Raccolgo l’invito del cardinale a compiere un piccolo gesto concreto, coinvolgendo il sindaco del Comune capoluogo e le altre istituzioni, per esprimere a pieno tale sostegno alla comunità cattolica di Sarajevo”. Trespidi, a conclusione dell’incontro, ha fatto omaggio al cardinale Puljic di due libri dedicati alla città e alla Provincia di Piacenza. 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.